Dalle parole ai fatti

10.06.2018 21:00 di Paolo Siotto  articolo letto 866 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
Dalle parole ai fatti

Quasi un mese dopo la conclusione del campionato, in casa Salernitana è partita la macchina organizzativa per la prossima stagione. Prima la riconferma (una mera formalità) di Angelo Fabiani e Stefano Colantuono. Poi la decisione di puntare su Rivisondoli, su indicazione del tecnico, per il romitaggio estivo che inizierà il 15 luglio dopo le visite mediche di rito.

Ora fino all'inizio della stagione ufficiale sarà tempo di concentrarsi sul calciomercato. Marco Mezzaroma non ha perso occasione per ribadire la volontà della società: costruire una squadra competitiva. Resta da capire per quali obiettivi, ma l'inizio è incoraggiante. Si ripartirà da una linea difensiva già - quasi - completa che andrà ritoccata con uno se non due centrali a causa dell'addio di Tuia e della possibile non riconferma di Monaco.

Giocatori come Pucino, Casasola, Schiavi, Mantovani e Bernardini rappresentano però dei punti fermi da non trascurare. Andrà rivoluzionato il centrocampo dove l'unico reduce potrebbe essere Jean-Daniel Akpa Akpro, in attesa del riscatto ufficiale da parte della società. Possibili novità anche in attacco dove si rinuncerà a Sprocati ma non a Bocalon.

Al di là delle operazioni di mercato però va apprezzato l'impegno concreto della società in queste settimane: mai agli inizi di giugno erano noti allenatore e luogo del romitaggio estivo. Due punti di partenza che dovranno essere seguiti da una campagna abbonamenti in linea con le aspettative dei tifosi ed un mercato capace di far fare il tanto atteso salto di qualità alla compagine granata.