CRISCITIELLO: "Inzaghi non dà garanzie. Cremonese, è la stagione della vita"

20.08.2019 12:30 di TS Redazione   Vedi letture
CRISCITIELLO: "Inzaghi non dà garanzie. Cremonese, è la stagione della vita"

Nel consueto editoriale del lunedì, il direttore Michele Criscitiello ha analizzato le situazioni legate a Benevento e Cremonese che hanno investito tanto in questa sessione di mercato: "In serie B punta senza mezzi termini alla promozione il Benevento che ha costruito la solita grande squadra, con un Presidente generoso e puntuale nei pagamenti ma a volte con troppa carota e poco bastone, che ha voluto puntare su Pippo Inzaghi come allenatore. Qualche dubbio lo abbiamo avuto sin dal suo annuncio perché, soprattutto a Bologna, abbiamo evidenziato gli aspetti tattici di un allenatore che preferiva fare le partite per non prenderle piuttosto che darle. Il Benevento ha, invece, un organico per impostare e fare le partite per vincerle. E’ sembrata una scelta azzardata ma soprattutto di immagine. Vigorito non aveva bisogno di fare mille abbonamenti in più ma avrà bisogno di fare i punti. Al secondo anno gli investimenti fatti sul mercato dovranno portare i frutti. Spese folli anche a Cremona dove il Conte (Arvedi) vuole diventare Re. Per i soldi che ha speso negli ultimi dieci anni nel calcio, la Cremonese avrebbe dovuto fare almeno un preliminare di Europa League. A Rastelli, la Cremonese sta consegnando una squadra top per la categoria ed è nelle mani giuste come accaduto a Cagliari, dove con una superpotenza l’obiettivo fu raggiunto. Può e deve essere l’anno dei grigiorossi che se la giocheranno con Benevento ed Empoli".