DI TACCHIO: "Rigore a Venezia, non vedevamo l'ora finisse quel campionato!"

08.11.2019 18:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di tuttoSALERNITANA.com
DI TACCHIO: "Rigore a Venezia, non vedevamo l'ora finisse quel campionato!"

Intervistato dai colleghi di DAZN nell'ambito del consueto speciale dedicato alla serie B, il capitano della Salernitana Francesco Di Tacchio ha parlato di presente e di passato con il senso di responsabilità tipico di chi ricopre un ruolo fondamentale non solo in campo, ma anche e soprattutto all'interno dello spogliatoio: "Indossare la fascia nell'anno del centenario è un onore, quando è necessario mi faccio sentire con i miei compagni di squadra provando a trasmettere carica e senso di responsabilità. Abbiamo parlato molto con i calciatori che sono arrivati in estate, era importante capissero subito dove si trovassero e in che direzione dovevamo andare. Speriamo di regalare ancora tante soddisfazioni ai nostri tifosi attraverso risultati e prestazioni, loro per noi sono un valore aggiunto. Il gol? Il tiro dalla distanza è nelle mie corde, un anno fa ne segnai tre nel girone d'andata e il più bello fu indubbiamente contro il Padova. Naturalmente non dimentico il rigore di Venezia: non vedevamo l'ora di mettere il campionato alle spalle e dimenticare tutto quello che era successo. Mi è andata bene".