EX GRANATA: a valanga la Pro di Grassadonia, ancora a segno Caputo, Donnarumma ed Improta

 di Valerio Vicinanza  articolo letto 156 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
EX GRANATA: a valanga la Pro di Grassadonia, ancora a segno Caputo, Donnarumma ed Improta

Nella settimana della pausa per le Nazionali la Serie B e la Serie C non si fermano e tornano in campo per l'ottava giornata. In campo tanti ex granata, vediamo insieme com'è andato il loro week-end.

In Serie B Fabrizio Castori, al debutto sulla panchina del Cesena, trova un importante successo casalingo contro lo Spezia e aggancia a quota 7 punti il Foggia sconfitto al “Castellani” di Empoli. Ancora una volta i mattatori della gara sono i nuovi gemelli del gol Caputo e Donnarumma: il primo realizza una doppietta sbloccando il risultato con una spaccata sotto misura e infilando il raddoppio scattando sulla linea del fuorigioco e bucando il portiere avversario mentre Donnarumma cala il tris al 73' con un imperioso stacco di testa da calcio d'angolo; il gol della bandiera per i satanelli lo firma Fabio Mazzeo girando il pallone in rete a porta semi-sguarnita. Il Pescara di Zeman cade all' “Adriatico” contro il Cittadella per 2-1. Tra i veneti solo panchina per Litteri. Il Bari torna al successo e lo fa anche grazie ad un super Improta che realizza il momentaneo pareggio nel 2-1 con cui i pugliesi liquidano l'Avellino. L'ex esterno granata sigla il suo sesto centro stagionale con un siluro da fuori area che si insacca all'incrocio. In campo per i galletti anche Busellato, mentre tra gli irpini dura 52' la gara di Lorenzo Laverone. La Cremonese di Piccolo e Perrulli, che si scambiano la staffetta al 68', viene fermata sul 3-3 in casa dalla Ternana. La sorpresa di giornata è il travolgente successo esterno della Pro Vercelli di Grassadonia che batte per 5-1 il Perugia al “Curi” infilando il secondo successo consecutivo e portandosi a quota 8 punti in classifica. In campo per i piemontesi Carlo Mammarella che realizza l'assist per l'1-0 direttamente da corner. Secondo successo consecutivo per il Venezia che batte per 2-0 il Carpi. Tra i lagunari da segnalare il ritorno in campo di Garofalo dal primo minuto insieme all'altro ex granata Falzerano. Infine al Frosinone, sconfitto al “Piola” di Novara per 2-1, non basta il gol di Danilo Soddimo, a segno direttamente da calcio d'angolo grazie ad un errore del portiere avversario. In campo per i Ciociari anche Federico Dionisi.

Per quanto riguarda la Serie C nel girone A il Livorno di Franco e Giandonato, entrambi in campo dall'inizio, viene fermato sull'1-1 in casa dall'Arezzo e, seppur con una partita in meno, cede momentaneamente la vetta al Siena che, con Sbraga titolare, batte 2-1 a domicilio l'Olbia. Il Pisa di Eusepi (in campo tutta la gara) e Negro (subentrato al 79') non va oltre l'1-1 contro la Lucchese ma resta al terzo posto in classifica. Nel girone B la Sambenedettese di Gennaro Troianiello batte per 3-1 il Santarcangelo e mantiene la testa della classifica in coabitazione col Pordenone, di bomber Berardi che si sbarazza per 2-1 del Ravenna. Nel girone C, infine, il Cosenza di Mendicino e Caccavallo, che si scambiano la staffetta ad inizio ripresa, cade per 3-0 in casa contro la Casertana e resta al penultimo posto in classifica, ad un punto di distanza dalla Paganese di Scarpa, che non va oltre lo 0-0 contro l'Andria.