EX GRANATA - Castori: "Ventura il vero colpo del mercato estivo. Sulla Salenitana..."

10.09.2019 22:30 di TS Redazione   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
EX GRANATA - Castori: "Ventura il vero colpo del mercato estivo. Sulla Salenitana..."

La finestra di calciomercato estiva è terminata da una settimana, ma è ancora tempo di bilanci. Insieme all'ex tecnico del Carpi Fabrizio Castori, intervistato in esclusiva da TuttoB.com, abbiamo trattato alcuni dei temi più caldi della sessione di mercato appena conclusa.

Mister, parliamo di mercato: secondo lei, quali sono i club che si sono mossi meglio?

"Sono diverse le squadre che si sono mosse bene e si sono rinforzate. Dopo la finestra estiva di mercato posso dire che il livello della Serie B è davvero aumentato. Ascoli, Salernitana e Cremonese, a mio avviso, hanno rinforzato notevolmente il loro organico, senza dimenticare Empoli, Benevento e Frosinone che avevano già una rosa competitiva e l'hanno puntellata ulteriormente con diversi giocatori importanti. Bisogna anche sottolineare il mercato del Perugia, hanno trattenuto Melchiorri ed hanno rinforzato l'attacco con gli arrivi di Iemmello e Falcinelli. E' probabilmente uno dei reparti offensivi più forti della categoria".

La Salernitana, altra squadra che lei ha allenato in passato, ha scelto di ripartire da Gian Piero Ventura. Come giudica la scelta della dirigenza granata?

"Secondo me è il colpo più importante del mercato di Serie B. E' un grandissimo allenatore che oltre a tanta esperienza ha molta competenza. E' stato l'allenatore della nazionale per due anni, è un grande colpo per la dirigenza granata".

Fare previsioni è sempre difficile. Secondo lei, quali sono le tre squadre più accreditate a spiccare il volo per la Serie A al termine di questa stagione?

"Non è facile fare una graduatoria, a maggior ragione dopo sole due giornate di campionato. Sulla carta vedo davanti a tutte il Frosinone, l'Empoli ed il Benevento che hanno un organico molto forte. Uno scalino più in basso ci sono l'Ascoli, il Perugia, la Salernitana, che ha in panchina, come detto, un allenatore capace di fare la differenza, l'Entella e la Cremonese. Bisogna tener conto che quello di quest'anno, più degli altri anni, è un campionato livellato verso l'alto e che, alla fine, il giudice ultimo sarà il campo".