EX GRANATA: un eurogol di Bovo porta Menichini agli ottavi, prima gioia stagionale per Mammarella

 di Valerio Vicinanza  articolo letto 419 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
EX GRANATA: un eurogol di Bovo porta Menichini agli ottavi, prima gioia stagionale per Mammarella

Si avvia alla conclusione una stagione intensissima, che continua a regalare emozioni e ad emettere gli ultimi verdetti. In campo nel fine settimana la Serie A per la trentaseiesima giornata, la Serie B per la quarantunesima e la Lega Pro per il primo turno di play-off. In campo tanti granata, andiamo a vedere insieme com’è andato il loro week-end.  

In Serie A Thomas Strakosha e la sua Lazio cadono al “Franchi” di Firenze per 3-2 nonostante il vantaggio iniziale. Non impeccabile il portiere albanese sul colpo di testa di Babacar che vale il momentaneo pareggio viola. Ancora una sconfitta per l’Inter, che con D’Ambrosio titolare cade per 2-1 in casa contro il Sassuolo privo di Ragusa. Il Torino di Cristian Molinaro (in campo tutta la gara) viene travolto per 5-0 dal Napoli in casa, mentre il Pescara di Zeman perde in trasferta sul campo del Bologna per 3-1. Non si ferma, infine, la risalita del Crotone, che con Andrea Nalini schierato titolare, supera l’Udinese per 1-0.

In Serie B tonfo del Frosinone, sconfitto per 2-1 al “Vigorito” di Benevento. Per i ciociari in campo dal primo minuto Federico Dionisi, mentre Soddimo viene inserito al 74’; nei sanniti, solo panchina per Gori. Il Cittadella supera il Vicenza di Torrente per 2-0, mentre termina 1-1 tra il Verona di Troianiello (subentrato al 53’) e il Carpi di Castori. Un punto a testa per Pro Vercelli e il Brescia di mister Cagni, che pareggiano 2-2. In gol per i piemontesi anche Carlo Mammarella, a segno per la prima volta in stagione con una punizione velenosa che rimbalza davanti ad Arcari. Reti bianche al “Picco” tra lo Spezia di Sciaudone (rimasto in panchina) e il Pisa di Gennaro Gattuso, mentre il Trapani di Legittimo (in campo tutta la gara) e Ciaramitaro (rimasto in panchina) subisce una sconfitta pesante in casa contro il Cesena.

Per quanto riguarda il primo turno dei play-off di Lega Pro, nel girone A successo per il Livorno di Giandonato (schierato titolare), Caetano Calil (subentrato all’81’) e Michele Franco (rimasto in panchina), che batte per 2-1 il Renate. E’ proprio Giandonato, direttamente da punizione, a servire sulla testa di Borghese il pallone del 2-1. Si ferma invece l’avventura play-off di Iannarilli e della sua Viterbese, cui non basta il 2-2 sul campo del Giana Erminio. Nel girone B la Sambenedettese di mister Sanderra si impone per 3-2 sul campo del Gubbio e si guadagna l’accesso agli ottavi, così come l’Albinoleffe di Antonio Montella, che supera per 3-1 il Padova di Sbraga (rimasto in panchina) anche grazie al penalty finale trasformato dallo stesso Montella. Fatica ma passa al turno successivo la Reggiana di mister Menichini, che pareggia 2-2 nell’ultimo quarto d’ora contro la Feralpisalò e accede agli ottavi grazie al miglior piazzamento in classifica. Strepitoso il primo gol degli emiliani realizzato da Andrea Bovo, con un perfetto destro a giro dalla distanza. In campo per la Reggiana anche Trevisan, mentre per i lombardi Caglioni e Girardi. Nel girone C il Catania di Marchese non va oltre lo 0-0 sul campo della Juve Stabia ed esce dagli spareggi, mentre la Casertana di D’Alterio e Luca Orlando (entrambi in campo dall’inizio) vince 2-0 sul campo del Siracusa e vola agli ottavi. Stesso risultato con cui il Cosenza di De Angelis liquida la Paganese di Grassadonia: in campo per i calabresi Ettore Mendicino, autore di una bella combinazione con Mungo sull’azione del primo gol; per gli azzurrostellati in campo Liverani e Pestrin