FABIANI: "Dopo dieci minuti avevo capito che determinati soggetti avrebbero “lasciato a piedi” Colantuono"

05.12.2018 22:00 di Luca Esposito Twitter:   articolo letto 1078 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
FABIANI: "Dopo dieci minuti avevo capito che determinati soggetti avrebbero “lasciato a piedi” Colantuono"

"Davanti ad errori così “diabolici” anche Mourinho avrebbe fatto fatica", A dirlo Angelo Mariano Fabiani a Goal su Goal su LIRATV.  Il ds della Salernitana è una furia contro i calciatori e nel contempo difende a spada tratta l’allenatore. "Le reti subite non sono imputabili all’atteggiamento tattico o al sistema di gioco. Siamo di fronte ad amnesie micidiali che ci hanno condannato alla sconfitta contro un Cittadella che non mi è parso trascendentale. Ci sono momenti in cui preferisco andar via io piuttosto che intervenire in maniera energica. Già dopo dieci minuti avevo capito che determinati soggetti avrebbero “lasciato a piedi” Colantuono. "Il gol di Rosina? Con tutto il rispetto per i campioni, quale lui è, ma una rondine non fa primavera e nel calcio si vince e si perde in undici. Riteniamo d’avere 24 giocatori forti, che si equivalgono, e per questo pretendiamo che non si ripetano determinati sbagli", chiosa Fabiani. Senza sconti neppure per Jallow , che a Cittadella è rimasto a guardare: "Viaggi a go-go per le convocazioni in Nazionale, dopo non aver svolto la preparazione in estate, e quando è sceso in campo non ha ancora dimostrato d’esser quel calciatore ch’era stato individuato per dare spessore all’attacco".