KIYINE: amichevole agrodolce per il talentino granata contro l'Italia

 di Giuseppe Bottone  articolo letto 700 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
KIYINE: amichevole agrodolce per il talentino granata contro l'Italia

Numero 10 sulle spalle, tante giocate e voglia di mettersi in mostra con la sua squadra. Questa è stata la partita del granata Sofiane Kiyne con in suo Marocco Under 21 nell'amichevole con i pari età dell'Italia i. Nel 4-3-1-2 costruito dal c.t. dei nordafricani Wotte, Sofiane gioca a ridosso delle punte alternandosi con l'altro talentino Bassi. Nota simpatica, errore della Rai nella grafica della formazione ospite, con l'inserimento del numero 10 marocchino in un ipotetetico tandem d'attacco. La gara è terminata col risultato di 4-0 per gli azzurrini: a segno Parigini e Cutrone nel primo tempo, Bonazzoli e Vido nella ripresa.

FOCUS SULLA PARTITA DI KIYINE:

Nel primo tempo il calciatore di proprietà del Chievo mostra sin da subito di che pasta è fatto al cospetto dei ben più blasonati rivali. Al 5° minuto dopo aver preso palla al limite dell'area, si accentra e fa partire un sinistro che termina al lato della porta difesa da Audero. Dopo aver ricevuto un sombrero da Locatelli, al 20° apre un duello fisico con lo stesso vincendo un contrasto ed uscendone elegantemente. Si fa sentire e tanto dando una mano anche in difesa, come quando marca bene Parigini in un azione che poteva essere molto pericolosa. Al 32° si rende nuovamente pericoloso dopo aver sradicato il pallone dai piedi di Calabria sulla fascia sinistra, ma nell'accentrarsi al limite dell'area, la retroguardia azzurra raddoppia e lo neutralizza. Nella seconda frazione di gioco, pronti via Sofiane allarga bene sulla fascia destra ma il suo compagno spreca. Al 52° commette intelligentemente fallo su Romagna che era lanciato in un contropiede. al 57° bella apertura sulla sinistra dopo un bel palleggio a centrocampo, ma Khammas sciupa tutto. Al minuto 62 dopo un uno-due al limite dell'area con Khammas, penetra in area con una percussione e di punta anticipa la conclusione che Audero blocca. Al 74° inizia a farsi sentire la stanchezza: primo grave errore della sua partita dove dopo un buon palleggio allarga sulla sinistra ma De Paoli capisce tutto ed anticipa la giocata. Al 75° viene sostituito da Zakaria El Wardi.