LA PARTITA DEL PORTIERE: due miracoli e l'errore sul gol, Micai alti e bassi

11.11.2019 12:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/tuttosalernitana.com
LA PARTITA DEL PORTIERE: due miracoli e l'errore sul gol, Micai alti e bassi

Davvero indecifrabile quest'anno e mezzo di Alessandro Micai, calciatore che non ha compiuto ancora il definitivo salto di qualità perchè alterna continuamente interventi importanti a errori grossolanI. Basti pensare quanto accaduto la passata stagione: strepitoso fino a novembre, poi un calo progressivo culminato con l'autorete contro il Benevento e un alterco violento con un tifoso. In questo girone d'andata l'andazzo è quello: voto alto in pagella con l'Entella, determinante a Cosenza, disattento con Pisa e Livorno quando è stato beffato sul palo di competenza. A Cremona ha vissuto un pomeriggio intenso. La gara è iniziata con il solito rinvio sbagliato, un assist perfetto per Valzania che lo ha graziato calciando alle stelle. Poi tre parate superlative, soprattutto la prima ancora su Valzania: tuffo sulla sua destra e miracolo da applausi.

Nella ripresa la responsabilità del gol di Ciofani va condivisa con l'arbitro: Ceravolo, in fuorigioco, ostacola la visuale e lo costringe a fare un intervento goffo, ma quella palla si poteva bloccare facilmente e anche il successivo tiro del centravanti grigiorosso non era irresistibile. Sufficienza, dunque, perchè senza di lui la Salernitana sarebbe andata sotto già nel primo tempo. Insufficienza perchè ha inciso negativamente con quell'errore.