LOTITO: "La mia presenza un grande vantaggio per Salerno, un vanto Mezzaroma Presidente di B. La Serie A? Follia dire che non la vogliamo..."

19.02.2019 17:30 di Valerio Vicinanza  articolo letto 1015 volte
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
LOTITO: "La mia presenza un grande vantaggio per Salerno, un vanto Mezzaroma Presidente di B. La Serie A? Follia dire che non la vogliamo..."

Intervistato in esclusiva dall’emittente Lira Tv il copatron della Salernitana Claudio Lotito parla della squadra granata, della pressione dell’ambiente ed anche della storia del club. “Salerno è una piazza che è molto affezionata alla propria squadra, ed è un merito questo. L’ho provato sulla mia pelle, non solo in Italia ma anche all’estero, quando incontro qualche salernitano mi parla sempre della sua squadra. Il problema, secondo me, è che non hanno il convincimento obiettivo della realtà: la storia della Salernitana è costellata dalla presenza del novanta per cento in serie C, da poche apparizioni in serie B e due sole apparizioni in serie A. I dati non coincidono? Lei mi sta parlando della preistoria, non mi sono messo a fare i conti precisi, però io dico non in forma continuativa, cosa questa molto importante. La statistica che avete fatto voi è legata alle semplici presenze mentre la mia statistica che ho fatto io è legata ad una continuità stabile. Lotito non è che non vuole andare in serie A, pensare una cosa del genere è solo una pazzia. Lotito non vuole andare in massima serie con la Salernitana? Non è vero, noi possiamo andare in serie A. Una volta raggiunta la promozione con la società granata dovrò fare una scelta. La Salernitana può trarre solo vantaggio in questo momento della mia presenza, una persona che conosce il calcio, che ricopre un ruolo istituzionale, che sono un imprenditore riconosciuto per capacità e qualità, strumentalizzare quindi il fatto che la Salernitana non può andare in serie A è una fesseria. Seconda cosa, la presenza di mio cognato, che oggi ricopre il ruolo di vice presidente della Lega di serie B, è un motivo di orgoglio e di garanzia per la città di Salerno. La Salernitana non ha mai avuto dirigenti con un ruolo di rappresentanza all’interno della Lega. Tutti devono farsi un esame di coscienza, questa intervista serve per guardarci tutti allo specchio. Bisogna capire quale tipo di comportamento adottare per far si che tutti insieme si raggiungano gli obiettivi al quale tutti aderiamo. Pensare che il presidente Lotito non voglia andare in serie A è una follia. Abbiate fiducia, la differenza viene fatta dalla qualità delle persone. Non bisogna pensare che una persona non voglia far crescere il proprio patrimonio, allora è un pazzo. In forza alla mia esperienza di vita, dico che bisogna fare analisi sulla qualità delle persone, in questo caso del sottoscritto e di mio cognato, se l’analisi è positiva è positiva, se invece è negativa giustamente continuate a fare quello che pensate di fare, però a quel punto vi renderete conto che è peggio per tutti”.