LUCI E OMBRE: l'atteggiamento è quello giusto per la salvezza. Il rigore poteva costare caro

12.03.2018 14:00 di Enrico Volpe  articolo letto 455 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
LUCI E OMBRE: l'atteggiamento è quello giusto per la salvezza. Il rigore poteva costare caro

La Salernitana indossa il vestito della festa e, come lo scorso ottobre, regala la gioia nel derby ai suoi tifosi. Un risultato che vale doppio, sia in chiave salvezza che dal punto di vista del morale. I granata, infatti, possono guardare con ottimismo al traguardo salvezza, e godersi la soddisfazione di aver battuto i "cugini" nel doppio confronto. Un bel risultato, se si pensa alla poca adrenalina che questo campionato sta regalando.

LUCI: UN RITROVATO ENTUSIASMO

I granata festeggiano il derby sotto la curva con i propri tifosi. Animi distesi, finalmente, in casa Salernitana, dove i giocatori hanno ritrovato una certa simbiosi con i tifosi che mancava da molti mesi. Il derby, si sa, è sempre speciale nel bene e nel male, per questo permetterà ai granata di affrontare il rush finale nel migliore dei modi e con il giusto atteggiamento.

OMBRE: IL RIGORE FALLITO

Antonio Zito ci teneva tanto a dare un ultimo segnale d'amore a quella casacca che sembra essere la sua nuova seconda pelle. L'ex irpino avrebbe voluto dare il colpo di grazia ai "cugini" per entrare in eterno nel cuore della Curva Sud. Tuttavia, il giocatore sentiva molto la pressione e il rigore sbagliato avrebbe potuto causare un contraccolpo a livello psicologico per la squadra. Il rigorista è Pucino, in questo caso il troppo entusiasmo avrebbe potuto avere un effetto boomerang.