MEZZAROMA: "Play-off vicini, bisogna alzare l'asticella. Con la Pro come una finale di Champions"

 di Valerio Vicinanza  articolo letto 460 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
MEZZAROMA: "Play-off vicini, bisogna alzare l'asticella. Con la Pro come una finale di Champions"

La Salernitana saluta nel migliore dei modi le festività pasquali grazie al successo in rimonta sul Latina che ha portato i granata a sole due lunghezze dalla zona play-off. Una vittoria che da morale e fiducia, condizioni necessarie per affrontare al meglio questo difficile rush finale, come ha sottolineato anche il copatron Marco Mezzaroma, intercettato ieri dai colleghi di Radio Bussola 24: "Io ho detto ai ragazzi, prima della partita di ieri (lunedì ndr), che siamo in ballo ed è doveroso ballare senza prendere sottogamba nessun impegno. Dobbiamo avere sempre la ferocia necessaria per alzare l’asticella, visto che i play-off sono vicinissimi. Dipende solo ed esclusivamente da loro, dai calciatori, non di certo da me o da altri. Occorre anche un pizzico di spensieratezza, visto che ormai la salvezza è vicina, e curare l’approccio avendo la giusta determinazione sino al termine della gara. Adesso dobbiamo affrontare la Pro Vercelli come se si stesse giocando la finale della Champions League ed avere rispetto dell’avversario ma anche consapevolezza nei propri mezzi perché quando ci esprimiamo con la giusta concentrazione siamo davvero forti”.

Sulle conferme in granata di Bollini e Fabiani il copatron ha commentato: “Valuteremo tutti insieme a bocce ferme, però sicuramente Bollini sta facendo un ottimo lavoro sia in termini di prestazioni sia di punti. Spero che l’ambiente sia abbastanza maturo da non creare un caso circa la sostituzione di Odjer e le parole di Bollini al termine della gara. I bilanci bisogna farli sempre alla fine, in maniera saggia. Che sia la fine di una partita o di una stagione. Ci stanno i fischi, come ci sta la battuta del mister. Fabiani al Palermo? Ieri, scherzando, l’ho salutato ma non posso dirvi la risposta, siamo in fascia protetta... (scherza ndr)".

Infine Mezzaroma è tornato sulla questione relativa all'edificazione di un centro sportivo di proprietà sulla scia del progetto Salernello già avviato anni fa da Aniello Aliberti: "Stiamo ragionando su parecchie possibilità, ho potuto constatare che il marchio Salernitana è appetito in provincia e questo mi fa davvero piacere. Ci sono state manifestazioni d’interesse da parte di parecchie amministrazioni e sono grato a loro. Non c’è solo l’area Castelrovere, che è di assoluto livello, ma anche altre, bisogna valutare attentamente anche l’intervento urbanistico".