NUMERI AVVERSARI: "Curi" violato solo due volte, ma tanti pareggi casalinghi per il Perugia

 di Rocco Della Corte  articolo letto 123 volte
© foto di Federico Gaetano/Tuttolegapro.com
NUMERI AVVERSARI: "Curi" violato solo due volte, ma tanti pareggi casalinghi per il Perugia

62 punti potrebbero non bastare al Perugia di Christian Bucchi per disputare i play off. L'unica combinazione possibile per gli umbri è la vittoria contro la Salernitana, che li porterebbe a 65, e la sconfitta del Frosinone (che resterebbe a 71): così, a -6 dal terzo posto, gli spareggi sarebbero assicurati. Anche in caso di sconfitta i play off sarebbero conquistati se il Cittadella vince e il Frosinone perde. Tra i "se" e i "ma", i prossimi avversari dei granata in casa non sono inespugnabili ma hanno fatto quasi sempre risultato. Esordio tra le mura amiche con sconfitta contro il Bari (0-1), poi pari con la Ternana (1-1) e vittoria con la SPAL (1-0). Il momento di imbattibilità e vittorie consecutive in casa è proseguito contro Avellino (3-0) e Cittadella (2-0) prima dello stop del 25 ottobre contro il Carpi (0-2). Al "Curi" poi hanno pareggiato Trapani (1-1) e Novara (0-0), e la vittoria è tornata a dicembre con la Pro Vercelli (1-0). Un pareggio con il Latina (1-1) ha chiuso il 2016 casalingo, mentre quello calcistico si è chiuso con la sconfitta dell'Arechi (1-2 per la Salernitana). Nel girone di ritorno i ragazzi di Bucchi hanno iniziato con un pareggio (3-3) con il Cesena e poi battuto il Brescia (3-2), pareggiato con Entella (0-0) e Frosinone (1-1), rivinto con il Benevento (3-1). La striscia di risultati utili è proseguita con i tre punti ottenuti ai danni del Vicenza (1-0) e con il punto fatto contro il Pisa (1-1). Segni X anche con Ascoli (0-0), Verona (1-1) e Spezia (0-0) per una vittoria che manca in casa dal 17 marzo. Due i dati importanti: se è vero che gli umbri nel 2017 non hanno mai perso in casa (in generale due sole sconfitte in tutta la stagione rimediate nel girone di andata), spicca l'alto numero di pareggi casalinghi: ben 11 sui 20 totali. Delle 14 vittorie conquistate, al "Curi" se ne sono materializzate 7. Una squadra in piena zona play off che non fa di certo del campo amico un fortino inespugnabile, ma è chiaro che con il destino in mano e la spinta del pubblico le motivazioni saranno certamente più forti rispetto a una Salernitana che comunque non è affatto in vena di regali, come dimostrato proprio contro un Avellino che avrebbe probabilmente potuto essere appagato anche da un pareggio. Con la testa libera e la mente rilassata, chissà che non esca fuori una bella partita. I numeri avversari mai come questa volta sono incerti, anche se l'imbattibilità del "Curi" è di certo un dato poco confortante per i pronostici.