PAGELLE: Ventura sbaglia tutto, Kiyine e Jaro un disastro

17.02.2020 22:53 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
PAGELLE: Ventura sbaglia tutto, Kiyine e Jaro un disastro

Micai 5: si fa sorprendere sul palo di competenza in occasione del secondo gol. Non un errore clamoroso, ma poteva fare decisamente meglio.

Karo 4,5: schierato difensore di fascia contro Giaccherini dopo un mese di panchina, va in grossa difficoltà dall'inizio e non ne prende praticamente uno. Perchè togliere Aya che stava giganteggiando?
 

Migliorini 4,5: sempre in ritardo, sempre fuori posizione, sempre titolare pur non dando alcuna sicurezza al reparto difensivo. Commette due errori clamorosi nell'azione del 2-0, meriterebbe un po' di panchina.

Jaroszynski 4: sarà pur vero che il rigore è assolutamente inesistente, ma un difensore di questa esperienza non può commettere una ingenuità del genere. Ciliegina sulla torta un retropassaggio folle che quasi innesca l'azione del 3-0.

Cicere:lli 5 si fa male per l'ennesima volta, ad ogni modo non ne aveva imbroccata una.

Kiyine 4: irritante, ma non è una novità. Sbaglia tutto quello che poteva sbagliare, addirittura imbarazzanti un paio di cross che terminano direttamente nella curva dei tifosi granata. Sta avendo molta più fiducia di quella che avrebbe meritato per quanto espresso sul campo. Confermiamo: è uno dei flop del mercato estivo.

Dziczek 5,5: qualità e personalità non si discutono, ma in fase di non possesso si fa trovare fuori posizione tre volte in avvio di gara e per poco il Chievo non ne approfitta. Tutti i corner sono un regalo per il portiere del Chievo, aveva messo Djuric a tu per tu col portiere ma gli attaccanti hanno toppato clamorosamente.

Akpa Akpro 5: quando non è in giornata ne risente tutta la squadra, l'ammonizione probabilmente lo condiziona. 

Maistro 6: l'unico a salvarsi, l'unico a metterci un pizzico di qualità e ad accendere la luce quando tutto sembra buio. Predica nel deserto, si mostra a suo agio anche nell'inedita veste di esterno.

Gondo 4: si parla di turnover, ma viene riconfermato dal primo minuto pur essendo palesemente in debito d'ossigeno. Prima del gol del Chievo ha una palla d'oro che spara tra gli ultras del Chievo. Non il bomber che serviva, ma non è una novità purtroppo.

Djuric 5: sbaglia un gol praticamente fatto, ma Gondo gli sbarra la visuale e questo non lo aiuta. Lontanissimo parente del giocatore ammirato negli ultimi mesi.

Lombardi 5: si spera che l'infortunio non sia grave, ma da due partite a questa parte è il fratello del fuoriclasse che avevamo conosciuto

Jallow 5,5: un paio di spunti interessanti, non trova adeguata assistenza in area di rigore. Meriterebbe più spazio.

Curcio 5: prima in campionato e approccio eccessivamente timido. Prova a sfornare qualche cross, ma non ne azzecca uno.

Ventura 4: vien da chiedersi perchè cambiare formazione e difesa quando finalmente, con l'ingresso di Aya, si era trovato un certo equilibrio. Incomprensibile schierare tre difensori su quattro fuori ruolo in uno scontro così importante, non convince nemmeno la voglia di riconfermare costantemente un Gondo in involuzione da settimane. Bocciato anche lui, stavolta.