PALOMBI: carriera e caratteristiche dell'attaccante laziale

09.01.2018 21:30 di Enrico Volpe  articolo letto 957 volte
© foto di Federico Gaetano
PALOMBI: carriera e caratteristiche dell'attaccante laziale

Simone Palombi si appresta a vestire la maglia della Salernitana. Il giovane attaccante di Tivoli, classe '96, andrà a rimpinguare il reparto avanzato della squadra di Colantuono, insieme a Rossi, Bocalon e Rodriguez.

Palombi è un altro promettente talento della cantera laziale, con la maglia delle aquile ha già esordito in Europa League dove ha totalizzato 180' complessivi di gioco e in Serie A, dove è stato lanciato da Simone Inzaghi dal 1' nella gara di esordio tra Lazio e SPAL (0-0 il finale, n.d.r.). Con i biancocelesti vanta il titolo di capocannoniere del Campionato Primavera e due Coppe Italia (sempre giovanili); inoltre, nel suo palmarès, figura anche la Supercoppa Italiana Primavera (2014). Lo scorso anno ha militato nelle fila della Ternana nel girone di ritorno, con cui ha collezionato 28 presenze e 8 gol, mettendosi in luce per tutte le squadre di B. Vanta, infine, due presenza in Under 21 e tre presenze con l'Under 19 con cui ha messo a segno tre gol.

Forte fisicamente (182 cm) e dotato di un buon colpo di testa, Palombi rappresenta il classico centravanti d'area di rigore capace di fare a sportellate, come si suol dire, con i difensori avversari. L'ex Ternana, inoltre, è dotato anche di una buona tecnica individuale, che gli permette di essere utile anche nello smarcarsi e servire i compagni. Se a Salerno dovesse avvenire la sua definitiva consacrazione, Palombi risulterà una freccia importante nella faretra di mister Colantuono.