PESCARA - Zauri aspetta Kastanos e chiede di più

21.08.2019 15:30 di Luca Esposito Twitter:    Vedi letture
Fonte: La Città
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
PESCARA - Zauri aspetta Kastanos e chiede di più

Entrambe eliminate dalla Coppa Italia, però con stati d’animo diversi. Se la Salernitana si lecca le ferite dopo il sonoro 4-0 rimediato dal Lecce, il Pescara può almeno permettersi di vedere il bicchiere mezzo pieno dopo il ko rimediato ai supplementari contro l’Empoli, che a differenza dei salentini non giocherà in serie A, ma proverà in ogni caso a tornarci quanto prima. La formazione di Luciano Zauri proverà sabato pomeriggio all’Arechi a ripartire dalla buona gara del Castellani contro i toscani di Bucchi, seppur dovendo ingoiare il boccone amaro della rimonta completata dai padroni di casa nonostante l’inferiorità numerica. Il tecnico degli abruzzesi ha comunque elogiato dopo il 120’ i suoi ragazzi: "Hanno fatto una grande ripresa, con l’atteggiamento giusto da mostrare in ogni campo. Abbiamo rispettato troppo la qualità dell’avversario nel primo tempo, poi abbiamo avuto a tratti il dominio del gioco. Ho visto dei progressi", l’analisi del trainer biancazzurro. L’ex terzino - tra le altre - di Atalanta e Lazio alla vigilia del match di Coppa Italia aveva invocato, similmente a quanto fatto dal suo collega granata Gian Piero Ventura, diversi acquisti per rimpolpare l’organico a propria disposizione (almeno quattro pedine), anche in virtù di non poche defezioni patite contro l’Empoli (ieri l’altro mancavano all’appello Palmiero, Di Grazia, Maniero e Crecco). Proprio la società di patron Sebastiani potrebbe peraltro ingaggiare in prestito nei prossimi giorni il giovane centrocampista cipriota Grigoris Kastanos, talentuoso prodotto della Juve, che già nel gennaio del 2017 approdò all’Adriatico disputando 8 presenze in massima serie con la casacca degli abruzzesi. Il mediano, nei giorni scorsi, aveva stuzzicato non poco le fantasie di Gian Piero Ventura. E proprio in vista della gara di sabato pomeriggio il portiere dei delfini Vincenzo Fiorillo ha già “avvisato” i compagni sulle difficoltà dell’esordio in campionato proprio all'Arechi. "Ci aspetta la trasferta di Salerno, un campo difficile e dobbiamo iniziare subito con il piede giusto".