SALERNITANA: in B problema terzino sinistro

Da Rossi a Lopez non è cambiato molto
23.04.2019 15:00 di Ugo Baldi   Vedi letture
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
SALERNITANA: in B problema terzino sinistro

Problema terzino sinistro per la Salernitana. In pratica per tutta l'era Lotito-Mezzaroma. Se in C Michele Franco era riuscito a ritagliarsi uno spazio importante facendo meglio dei vari Piva, Rizzi, Chirieletti, Giacomini Avagliano, Calori e Pasqualini, in cadetteria il rendimento degli esterni mancini non è stato all'altezza delle aspettative del direttore sportivo Angelo Fabiani. Si partì con Andrea Rossi, uno che a Salerno non ha mai lascito il segno e che fece perdere tanti punti importanti per errori grossolani. Si proseguì con Luigi Vitale, bravissimo quando spinge e molto meno performante quando deve difendere come dimostrato anche in questa breve parentesi veronese. Patrick Asmah resta una meteora da zero presenze, non è un caso si siano alternati nei mesi Raffaele Pucino (il migliore), Tiago Casasola e lo stesso Djavan Anderson. In inverno l'intervento sul mercato non ha dato frutti: Memolla ha giocato solo a La Spezia, Walter Lopez non si discute eppure sta alternando prove discrete ad altre negative al massimo. La maledizione del terzino sinistro prosegue, l'auspicio è che a giugno si possa intervenire concretamente per rinforzare un reparto importantissimo in una formazione di serie B che punta a qualcosa di interessante.