SALERNITANA: l'analisi tattica della vittoria sul Latina

SALERNITANA-LATINA 2-1
 di Simone Gallo  articolo letto 154 volte
SALERNITANA: l'analisi tattica della vittoria sul Latina

La Salernitana si regala una piacevole Pasquetta in virtù della vittoria in rimonta sul Latina. Nella sfida dell'Arechi le due formazioni si sono divise un tempo ciascuno, ma alla fine il gol di Sprocati ha determinato i tre punti finali per la squadra di Bollini. Quest'ultimo non rinuncia al classico 4-3-3, ma questa volta sceglie di far rifiatare Perico, spostando Tuia a destra ed inserendo Schiavi come centrale di difesa. Questa scelta ha sicuramente limitato la proiezione offensiva sulla fascia destra, e paradossalmente proprio in quella porzione di campo è arrivato il gol del Latina, pericoloso per i primi 45 minuti sono ed esclusivamente in ripartenza. La Salernitana fin dalle prime battute ha mantenuto il pallino del gioco, ma nella prima frazione di gara è mancato il passaggio decisivo negli ultimi 20 metri. Come detto prima la squadra di Vivarini ha impostato la propria gara sui contropiedi, e proprio su uno di questi è arrivato il gol del vantaggio a firma di De Giorgio, abile a sfruttare al meglio un'invenzione di Insigne e la contemporanea dormita del duo Schiavi – Tuia. Nella ripresa la Salernitana è scesa in campo con una mentalità diversa, ma la scelta di Bollini di mandare dentro Donnarumma per Odjer, passando così ad un 4-2-4 a trazione offensiva, è stata la mossa che ha cambiato e carte in tavola. L'attaccante ex Teramo ha fin da subito creato panico nella retroguardia avversaria, ed i centrali pontini, fino ad allora impeccabili, non sono più riusciti ad arginare i tanti uomini di spinta. Il gol del pareggio è stata la naturale conseguenza, la spinta dei tifosi ha fatto poi la differenza verso il gol vittoria conquistato con caparbietà. A risultato ribaltano Bollini ha poi subito ripristinato lo schema iniziale con Zito al posto di Rosina, e nel finire lo stesso Donnarumma ha sfiorato addirittura il terzo gol. La consapevolezza dei propri mezzi ha consentito ai granata di rimettere in piedi questa gara, e conquistare tre punti fondamentali per continuare a sognare gli ambiti play-off.