SALERNITANA: le ultime dall'infermeria. Rischiano due calciatori

17.01.2020 12:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
SALERNITANA: le ultime dall'infermeria. Rischiano due calciatori

Brutte notizie per mister Ventura. Oltre a Mantovani, Cerci, Karo, Di Tacchio e Kiyine, infatti, rischiano di mancare all'appello altri due calciatori che potevano tornare molto utili soprattutto dal punto di vista numerico. Milan Djuric, infatti, si è sottoposto con urgenza ad una risonanza magnetica al ginocchio a causa di un forte dolore che lo ha costretto a saltare gli ultimi allenamenti; l'obiettivo dello staff medico è quello di scongiurare un coinvolgimento dei legamenti, sarebbe davvero una brutta tegola per una squadra che dipende molto dalle giocate di un ragazzo che si è calato perfettamente nella parte mettendosi a disposizione di mister Ventura in un sistema di gioco penalizzante per lui soltanto in teoria. Va da sè che, in presenza di un esame strumentale richiesto con tale urgenza, non sia in condizione di scendere in campo a Pescara: si spera che l'area comunicazione possa emettere una nota ufficiale per consentire a tutti di capire quale sia il reale stato delle cose.

Out anche Billong? Possibile. Un virus influenzale lo ha messo ko nelle ultime 24 ore e le sue condizioni destano preoccupazione. L'orientamento è quello di convocare soltanto chi è al top della forma, ma ci sono altre 48 ore per smaltire una febbre fastidiosa e che, a inizio settimana, ha debilitato anche Cristiano Lombardi. Se si considera che Heurtaux tornerà in campo un anno e mezzo dopo l'ultima apparizione, che non c'è ancora l'ufficialità di Curcio e che gente come Jallow, Giannetti, Odjer, Lopez e Firenze non rientra in pieno nei piani futuri (comunicati di smentita a parte) si può dire senza problemi che la trasferta di Pescara non nasce sotto una buona stella. Questo è il prezzo da pagare quando si decide di non intervenire subito sul mercato, purtroppo. Ad ogni modo l'auspicio è che lo staff medico possa diramare un bollettino ufficiale, cosa che non è ancora accaduta e che aiuterebbe a non diffondere notizie allarmitiche senza motivo.