SALERNITANA: pericolo Diaw per il match di Sabato contro il Cittadella

04.12.2019 17:00 di Simone Caravano   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
SALERNITANA: pericolo Diaw per il match di Sabato contro il Cittadella

Sabato 7 Dicembre allo stadio Piercesare Tombolato, la Salernitana di Giampiero Ventura farà visita al Cittadella dell’allenatore Roberto Venturato. Una sfida dalle mille insidie per la squadra granata, sia per il grande momento di forma della compagine veneta, seconda in campionato, sia per alcune individualità davvero interessanti presenti nell’undici di casa. Giocatori non di grande nome o strapagati, ma vere e proprie scoperte di una società, quella del Cittadella, molto organizzata e ben strutturata. Tra questi non possiamo non citare assolutamente Davide Diaw. Attaccante di 27 anni, nato in Italia ma di origine senegalese e punto di riferimento dell’attacco veneto. Una prima punta di piede destro, che possiamo definire completa, abbinando al suo grande fisico, 191 cm di altezza, una grande rapidità e un’ottima tecnica di tiro. Un giocatore arrivato in età abbastanza matura al grande calcio, che ora però non vuole più fermarsi come dimostrano i suoi numeri di questa stagione e non solo. Diaw infatti è il capocannoniere del Cittadella, segnando 6 reti e fornendo 2 assist, in questo inizio di stagione in B e arricchendo il suo score con altre 2 reti in 2 presenze in Coppa Italia. Il totale tra presenze e gol di questi primi 4 mesi di stagione racconta, dunque, di 15 presenze, 8 gol e 2 assist. Numeri importanti di un giocatore che però non ha iniziato a farsi conoscere solo in questa stagione, ma già nella scorsa, soprattutto nella cavalcata trionfale del Cittadella ai play-off. Un cammino che portò la squadra veneta ad un passo dalla Serie A, perdendo solo nella finale di ritorno contro l’Hellas Verona, e in cui l’attaccante di origine senegalese fu il grande trascinatore.

Andiamo però con ordine e raccontiamo la storia completa di Davide Diaw, una di quelle che fanno emozionare e innamorare sempre più al gioco del calcio. Davide, infatti, non è un ragazzo che possiamo definire privilegiato e che fin da subito ha avuto la possibilità di affermarsi a grandi livelli. Comincia la sua carriera nelle giovanili udinesi del Donatello e dell’Ancona e nel 2010 inizia la sua prima esperienza con una squadra di Serie D, la San Vitese. Rimarrà nella squadra friulana per due stagioni, segnando 11 gol in 52 presenze, fino al 2012 anno in cui passa ad un’altra squadra di Serie D, la Polisportiva Tamai. La sua avventura in questa squadra durerà però davvero poco a causa di un bruttissimo infortunio al ginocchio, che lo costringerà a stare molto tempo fermo. La sua carriera riprende dunque in eccellenza nel 2013, quando viene acquistato dalla Virtus Como. Nella squadra lombarda Diaw giocherà due stagioni, facendosi notare sia per le sue giocate ma soprattutto per i suoi gol, 34 in 60 presenze. Nel 2016 sembra, così, finalmente essere arrivata l’occasione di affacciarsi al grande calcio professionistico. Infatti arriva la chiamata della Virtus Entella, che nell’Ottobre dello stesso anno lo fa esordire in Serie B contro il Bari. Ironia della sorte vuole poi che Diaw segni il suo primo gol in B proprio contro la sua attuale squadra, nella sconfitta dell’Entella contro il Cittadella il 30 Dicembre 2016. Nel Gennaio 2018 arriva però ancora una volta un evento che potrebbe complicare fortemente la carriera dell’attaccante, infortunio al legamento crociato anteriore. Diaw però non si arrende e dopo un anno di inattività ritorna a giocare, stavolta scendendo di categoria in Serie C sempre con la Virtus Entella. Nella squadra ligure Davide collezionerà 53 presenze e 9 gol fino al Gennaio 2019, mese in cui arriva la svolta della sua carriera. L’attaccante infatti viene acquistato a titolo definitivo dal Cittadella e da qui inizierà la sua ascesa, che porterà lui e la sua squadra ad un passo dalla Serie A.

In realtà prima di segnare il suoi primi gol con la squadra veneta ci metterà un po’ di tempo, ma una volta sbloccatosi non si fermerà più. Il 4 Maggio firma la sua prima rete in B con il Cittadella contro il Verona e subito dopo l’11 Maggio segna in trasferta contro il Palermo. Iniziano così i play-off e nessuno punta sul piccolo Cittadella, ma i granata veneti faranno ricredere tutti trascinati dalla loro punta Davide Diaw. L’attaccante di origine senegalese sarà, infatti, grande protagonista nella semifinale di ritorno contro il Benevento, segnando 1 gol e fornendo un assist che permetteranno alla sua squadra di andare in finale. Il 30 Maggio allo stadio Tombolato nella finale d’andata contro l’Hellas Verona, Diaw dà spettacolo segnando una doppietta, la sua prima in B, decisiva per la vittoria per 2-0 contro i veronesi. Solo novanta minuti separano, dunque, il Cittadella dalla massima serie italiana, ma un crollo nella gara di ritorno dà spazio alla rimonta del Verona che vince 3-0 e centra la promozione. Quei play-off per l’attaccante, però, non sono stati un punto di arrivo ma solo di partenza, come dimostrano i numeri prima citati di questa stagione. Dunque per il match di Sabato Ventura e i suoi dovranno fare molta attenzione a Diaw, uno dei punti di forza del Cittadella.