SALERNITANA - Sabato a Cittadella per sfatare il tabù 'Tombolato'

03.12.2019 14:00 di Orlando Aita   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
SALERNITANA - Sabato a Cittadella per sfatare il tabù 'Tombolato'

Dopo tre mesi di campionato la classifica pian piano sta prendendo forma. E a parte il Benevento che sta viaggiando ad un ritmo infernale, il resto delle diciannove squadre è racchiuso in pochi punti. La sorpresa di questo inizio di stagione è sicuramente il Cittadella che occupa il secondo posto, con nove punti in meno della capolista e con uno score di un certo livello: in quattordici giornate la squadra veneta ha vinto sei partite, pareggiate e perse quattro. Stasera, inoltre, i ragazzi allenati da Venturato scenderanno in campo contro la Fiorentina per il quarto turno di Coppa Italia. Il Cittadella, tra l'altro, sarà  anche il prossimo avversario della Salernitana. La squadra granata, dopo il deludente pareggio casalingo con l'Ascoli, sabato, in terra veneta, dovrà riuscire a fare risultato. Una piccola curiosità: i campani, in Serie B, dal 2000 ad oggi, non hanno mai vinto al 'Tombolato'. Sarà l'occasione buona per invertire anche questo trend negativo. 

Nelle ultime tre stagione la sfida Cittadella-Salernitana è terminata sempre con la vittoria dei padroni di casa. Nel 2016, per esempio, i veneti si imposero con un netto 2-0, doppietta del bomber Litteri. Stessa cosa accadde l'anno successivo: alla sedicesima d'andata il duo Vernier-Litteri regalò i tre punti al Cittadella. La partita più recente tra le due squadre granata risale al primo dicembre dello scorso anno: i novanta minuti terminarono con una vittoria netta dei veneti (3-1), i gol in quell'occasione furono realizzati da Strizzolo e Schenetti, per i campani andò a segno Rosina, oggi fuori dalla rosa. Un tabù quello della Salernitana in terra veneta da ribaltare. Ventura ha a disposizione tre giorni per preparare al meglio la partita, mentre l'impegno in Coppa Italia porterà via tempo ed energia al Cittadella. E' una partita da vincere, novanta minuti da non sbagliare. E' iniziato dicembre, un nuovo mese. Bisogna ripartire al meglio, cercando di recuperare i punti persi negli ultimi due mesi. Non dimentichiamoci, c'è ancora una 'salvezza' da raggiungere.