SALERNITANA: trasferte, da punto di forza a punto debole

10.11.2019 23:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
SALERNITANA: trasferte, da punto di forza a punto debole

Non conosce mezze misure la Salernitana in versione trasferta: o vince o perde. Il segno X è praticamente sconosciuto. Peccato, perchè in campo esterno i granata avevano iniziato con una marcia record e numeri eccezionali: tre vittorie su tre, mai era accaduto nella storia in serie B. Cicerelli e compagni, anche con un pizzico di fortuna e con tanto cinismo, avevano espugnato i campi di Cosenza, Trapani e Livorno facendo sognare una tifoseria sempre presente in massa e che rappresenta un fattore incisivo. Poi tre ko, per certi aspetti inaspettati e immeritati. Con Venezia, Pisa e Cremonese la squadra ha espresso a tratti un buon calcio, ma ha pagato a caro prezzo l'assenza di un bomber, le assenze e alcuni episodi arbitrali ahinoi determinanti. A Castellammare importante prova del nove, contro un avversario tecnicamente assai inferiore, ma sul sintetico e in un clima infuocato.