SALERNITANA - V. ENTELLA: i Top&Flop dell'Arechi

05.05.2018 19:30 di Giuseppe Bottone  articolo letto 564 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
SALERNITANA - V. ENTELLA: i Top&Flop dell'Arechi

39^giornata di Serie B 2017/18. Stadio Arechi di Salerno, sabato 5 maggio 2018.

SALERNITANA - V. ENTELLA 1-0. GAME OVER.

(Clicca qui per la sintesi ed il tabellino della partita)

TOP: 

ALESSANDRO ROSINA (SALERNITANA): si trascina ancora una volta la sqadra sulle spalle, risultando decisivo nei momenti salienti dal match. Sfiora due volte il goal nella prima frazione di gioco: una prima volta ribattendo in porta una conclusione di Bocalon  (salvataggio sulla linea), una seconda volta con una violenta staffilata da fuori area. Protagonista passivo di un irritante siparietto innescato da Gigi Vitale su un calcio di punizione da battere al limite dell'area avversaria. Da gran signore, quale è, tasta bassa e questione chiusa. LORD

BORIS RADUNOVIC (SALERNITANA): prosegue il magic moment dell'estremo difensore di nazionalità serba. Dopo esser uscito tra gli applausi dei compagni e dei rivali dal Curi di Perugia, quest'oggi con interventi prodigiosi, specialemente nella ripresa, lascia inviolata la propria porta blindando i 3 punti per i granata. Tra i se ed i ma, Radunovic lascerà la Salernitana a fine stagioni per tanti rimpianti e tante prestazioni in crescendo. MOLLA

ANDREA PARONI (V. ENTELLA): se i liguri escono dal rettangolo verde con un solo goal incassato, devono ringraziare il proprio portiere classe '89. Da applausi il riflesso avuto su Sprocati, che con una staffilata dal limite dell'area, stava per mettere il risultato in cassaforte. La corsa salvezza è ancora aperta, ma l'Entella può affidarsi ai guanti sicuri del proprio estremo difensore. REATTIVO

FLOP: 

GIGI VITALE (SALERNITANA): nonostante la bella prestazione offerta quest'oggi, certi atteggiamenti in mezzo al campo, non sono ammissibili. In rispetto al gruppo ed alle gerarchie dello spogliatoio, certe scene da torneo parrocchiale, sono quasi incommentabili. Esce tra i fischi dell'intero stadio, che non ha apprezzato il siparietto poco edificante nei confronti di Rosina.

JOSEPH MINALA (SALERNITANA): dura appena 45 minuti il match sottotono del calciatore ex Lazio. Tanti passaggi sbagliati, e poco filtro in mezzo al campo, sono costati cari a Joseph. Continua il periodo no. ASSENTE