SERIE B - Incontro arbitri e squadre - Nicchi: "Siamo sulla strada giusta"

04.12.2019 12:30 di TS Redazione   Vedi letture
Fonte: Lega serie B
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
SERIE B - Incontro arbitri e squadre - Nicchi: "Siamo sulla strada giusta"

Un confronto, fra arbitri e società della B, per capire, come ha detto il responsabile della Can B Emidio Morganti, ‘se le nuove regole sono state permeate’. A Villa Medici a Firenze i 20 club della Serie BKT si sono dati appuntamento con i vertici della Can B in un incontro organizzato dalla Lega B.

Il primo intervento è spettato al padrone di casa, il presidente della Lega B Mauro Balata, che dopo aver salutato autorità e club ha parlato dell’importanza dell’incontro: "Quello di oggi segue l’appuntamento di Ascoli in agosto e serve per avere un confronto e una collaborazione ancora più proficua fra Aia e società. Abbiamo iniziato un processo che ci porterà ad avere la tecnologia Var in pianta stabile nel nostro campionato; è un percorso partito da diverso tempo, stiamo già facendo un’attività di tipo sperimentale dalla scorsa estate, iniziata a Sportilia a fine luglio. Ormai abbiamo avuto tutti i passaggi anche di natura istituzionale esterni e quelli interni alla Lega, quindi credo sia motivo di grandissima soddisfazione e orgoglio che la seconda divisione del campionato italiano abbia in futuro il VAR in pianta stabile”.

È poi intervenuto il presidente dell’Aia Marcello Nicchi: "È un incontro molto importante, da più parti si sente dire ‘bisogna sapere, non sappiamo, non conosciamo’, il più delle volte non si conosce il regolamento. Questa è l’occasione per chiarire alcune norme regolamentari utili per quelli che vanno in campo. Credo sia uno degli incontri più importanti perché è il momento in cui se qualcuno ha delle informazioni da chiedere o ha da fare delle domande su cose che sono capitate e non ha capito, è il momento per spiegarlo. Meglio di così non si può fare, noi siamo sempre disponibili come sapete bene con A, B e C a questo tipo di confronto tecnico. Credo che la strada intrapresa sia quella giusta".