VENTURA: "Se a Salerno valorizzo un giocatore forte è giusto che ne beneficia il club"

23.08.2019 21:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/tuttoSALERNITANA.com
VENTURA: "Se a Salerno valorizzo un giocatore forte è giusto che ne beneficia il club"

Ascoltare Giampiero Ventura è sempre un piacere. Persona seria, sempre pronta al confronto con rispetto, decisamente competente e addirittura desiderosa di dedicare una giornata ad una vera e propria lezione di calcio con i giornalisti salernitani. Tanta teoria che però cozza con alcune affermazioni che rischiano di essere altamente contraddittorie e che inducono a fare tante domande alle quali ha risposto...con esperienza.  Ecco alcune sue dichiarazioni: "Non entro nelle dinamiche societarie: non sono a conoscenza di tante cose e non ho nemmeno la competenza. Mi viene semplice pensare che, laddove ci sia uno stesso proprietario, si investano 2 milioni di euro scegliendo un canale diverso. Ma non è assolutamente vero che io lavoro per la Lazio. Se alleno un calciatore forte e lo valorizzo, è chiaro che mi piacerebbe tenerlo anche nelle stagioni successive. Dentro di me, però, so che è giusto ambisca alla A e magari alla Lazio. Fa parte del calcio. Kastanos o Dziczek? Dipende da quali sono gli obiettivi: se devi produrre un calciatore che valga 30 milioni di euro meglio il polacco, se vuoi qualcosa di più nell’immediato preferisco Kastanos. Jallow è un altro giocatore che potrebbe creare plusvalenze  pazzesche in futuro".

A proposito di Lazio e mercato, Ventura ha confidato di aver chiesto espressamente il ritorno di Andrè Anderson "ma hanno deciso di tenerlo".Il no secco è stato del direttore sportivo Igli Tare, convinto che il brasiliano possa essere un'arma in più di spessore in terra capitolina.