SERIE B: la Top 11 della 36^ giornata

 di Simone Gallo  articolo letto 194 volte
SERIE B: la Top 11 della 36^ giornata

È volta al termine anche l’inconsueta giornata di Serie B disputata durante il Lunedì dell’Angelo. Come sempre tanto spettacolo sui campi della cadetteria, con la SPAL sempre più prima, anche in virtù della disfatta del Frosinone col Novara. Ne approfitta anche l’Hellas Verona, che aggancia proprio i ciociari al secondo posto dopo la vittoria sul Trapani. Dietro gli scaligeri c’è sempre più una situazione di vuoto, dovuta ai tanti passi falsi delle inseguitrici come quello del Benevento con il Brescia. A metà classifica bene Avellino, Novara e Salernitana, mentre in coda prezioso punto della Ternana a Chiavari. Di seguito la Top 11 di giornata:

 

PORTIERE

Meret (SPAL): sul gol degli ospiti che apre le danze ha molte colpe, ma nel finire salva il risultato con almeno due interventi prodigiosi.

 

DIFENSORI

Djimsiti (Avellino): vince la sfida con gli attaccanti avversari senza lasciare nemmeno le briciole.

Diakitè (Ternana): un pesantissimo gol che consente ai suoi di portare a casa un punto su un campo difficilissimo.

Romagna (Brescia): a dispetto della giovane età gioca da veterano, tiene alta la guardia per novanta minuti.

Laverone (Avellino): spesso richiamato dal proprio allenatore, ha però il merito di mettere a segno il gol vittoria e forse salvezza.

 

CENTROCAMPISTI

Barillà (Trapani): tecnicamente mostruoso, bello il gol ma soprattutto le tante giocate utili.

Bessa (Hellas Verona): segna e fa segnare, quando gioca così non ce n’è per nessuno.

Schiattarella (SPAL): corsa, sacrificio, ma soprattutto l’assist vittoria che da solo merita il prezzo del biglietto.

 

ATTACCANTI

Macheda (Novara): la porta a casa lui da solo, due gol e con il rigore procurato, giocatore rinato.

Antenucci (SPAL): una doppietta che sa di promozione, stato di forma impeccabile.

Sprocati (Salernitana): sempre più protagonista della risalita granata, mette a segno il gol vittoria che fomenta il sogno play-off.

 

ALLENATORE

Longo (Pro Vercelli): terza vittoria nelle ultime quattro gare e zona retrocessione sempre più lontana. Un miracolo sportivo se solo si pensa alla situazione di appena due mesi fa.