SERIE B - La Top 11 della tredicesima giornata

Modulo 4-3-3
26.11.2019 17:00 di Davide Maddaluno   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/tuttosalernitana.com
SERIE B - La Top 11 della tredicesima giornata

La vittoria nel posticipo del Chievo archivia la giornata numero 13 in Serie B. Un week-end allungato nel segno del Benevento che allunga in vetta e della Juve Stabia che si aggiudica l'attesissimo derby campano. Bene anche il sorprendente Pordenone e l'Ascoli formato rimonta mentre non va oltre il pari l'Empoli del nuovo corso Roberto Muzzi. Di seguito la formazione ideale della settimana:

CARNESECCHI (TRAPANI): Almeno un paio di miracoli nel primo tempo tengono in piedi la squadra prima della doppietta di Pettinari. Nel finale si prende un giallo per perdita di tempo.

DICKMANN (CHIEVO): Firma il secondo centro stagionale, il sesto gol in carriera in B: il classe '96 di proprietà della Spal è insuperabile e si dimostra in ottimo stato di forma.

VAISANEN (CHIEVO): Serata da ricordare anche per il finlandese, che mette fine ad una splendida settimana culminata con la qualificazione a Euro 2020 con la Finlandia e il primo gol in Italia. Il suo guizzo dopo appena 2' apre le porte ad una vittoria più che importante per il Chievo.

AYA (Pisa): Non sbaglia niente. Vince il duello tutto fisico con Diaw e si conferma determinante anche in zona offensiva.

VITIELLO (JUVE STABIA): Giganteggia in difesa a cospetto di Kiyine e Djuric, da applausi la chiusura su Giannetti che tiene inviolata la porta di Russo.

PINATO (Pisa): Prende sempre più confidenza nel giostrare nella mediana nerazzurra. Con annessa ciliegina sulla torta.

GAVAZZI (PORDENONE): Dopo un primo tempo non brillante trova il vantaggio per il Pordenone con un diagonale chirurgico salendo costantemente di tono.

BIDAOUI (SPEZIA): Ogni volta che si accende diventa un pericolo. Meritava il gol, ha spaccato in due la partita con le sue giocate. Il dribbling in pieno recupero su Bardi è da applausi.

CIURRIA (PORDENONE): Non si ferma un attimo e manda al manicomio i difensori del Perugia. Trova il primo gol in campionato per la gioia di Tesser

CANOTTO (JUVE STABIA): Un goal annullato prima, quello dell'apoteosi poi. Da meteora del fu Salerno Calcio, si toglie una grande soddisfazione disputando un ottimo derby. Il suo marchio nell'hurrà delle vespe.

PETTINARI (TRAPANI): Con due goal da rapace d'area regala un successo di puro ossigeno al Trapani.