SERIE B - La Top 11 della ventesima giornata

Modulo 3-4-3
21.01.2020 17:30 di Davide Maddaluno   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/Tuttosaleritana.com
SERIE B - La Top 11 della ventesima giornata

Nel week-end appena trascorso torna in campo la Serie B dopo la sosta d'inizio anno nuovo. Il primo turno del 2020 riserva conferme e sorprese, a partire dal blitz abruzzese della Salernitana. Rallenta solo metaforicamente la corsa alla A il Benevento mentre i top player arrivati nel mercato di riparazione non danno, al momento, l'attesa scossa in casa Empoli. Incredibile la rimonta subita dal Livorno in casa con la Virtus Entella. Andiamo, dunque, a scoprire l'11 ideale del fine settimana schierato con il 3-4-3:

GORI (Pisa): Salva la porta dei nerazzurri in almeno cinque circostanze: serata molto positiva per l'estremo difensore nerazzurro, esente da colpe in occasione del gol di Coda.

CAPRADOSSI (Spezia): Uno dei migliori in campo. Gioca su tutto il reparto difensivo, sempre preciso ed efficace.

PELLIZZER (Virtus Entella): Una difesa che prende quattro reti non può essere perfetta, il centrale riscatta tutti gli errori più o meno gravi con la rete che manda in visibilio su gong i liguri.

ZORTEA (Cremonese): Devastante nel primo tempo. Una locomotiva sulla corsia sinistra.

MAZZOCCHI (Perugia): Uno dei migliori, soprattutto nella prima frazione. I pericoli maggiori arrivano proprio dalle sue giocate in coppia con Falzerano.

SEGRE (Chievo): Suona la carica a tutti con un ottimo inserimento dopo pochi minuti e per poco non segna. Stesso discorso nel secondo tempo, si sacrifica anche quando il Perugia alza il ritmo. Non molla mai, nel finale il gol arriva da un suo cross in area di rigore.

LOMBARDI (Salernitana): Un'autentica spina nel fianco della difesa pescarese. Giocate di qualità e quantità, determinante nel blitz granata. 

MARRAS (Livorno): E' indemoniato, dal primo all’ultimo minuto. Al 92’ fa esplodere il Picchi con il 4-3, reso però vano dal pareggio in extremis dell’Entella.

DJURIC (Salernitana): Sembrava dovesse partire dalla panchina per un problema al ginocchio, invece gioca quasi 100 minuti senza sbagliare nulla. Doppietta, sesto centro stagionale, ovazione del pubblico e possibilità di andare in doppia cifra per la prima volta in carriera.

PETTINARI (Trapani): È lui il Man of the match del "Provinciale". Segna due gol da attaccante vero e si prende la squadra sulle spalle. Prestazione fantastica, coronata dalla doppietta.

FORTE (Juve Stabia): Quinto gol consecutivo per il bomber gialloblu, spina nel fianco dal primo al novantesimo. Sfonda la traversa approfittando di un errore di Bandinelli, segna di testa e sfiora tre volte il raddoppio.