SERIE B - La Top 11 della ventiduesima giornata

Modulo 3-4-3
04.02.2020 17:00 di Davide Maddaluno   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
SERIE B - La Top 11 della ventiduesima giornata

Con la vittoria del Pescara nel match condito da tre cartellini rossi sul Cosenza si è chiusa la giornata numero 22 in Serie B. Il Benevento, dopo il Pisa, si fa fermare in casa anche dalla Salernitana che sfiora un clamoroso colpaccio. L'avvento di Marino desta dal lungo torpore l'Empoli mentre il Perugia espugna Castellamare nel giorno della morte dell'ex patron Luciano Gaucci. Impresa del Venezia nel derby veneto in casa del Chievo. Andiamo, dunque, a scoprire la Top 11 del fine settimana schierata con il 3-4-3:

LEALI (Ascoli): Sicuro quando viene chiamato in causa. Decisivo in almeno tre occasioni.

ZAPPA (Pescara): Non solo il gol. Motorino instancabile sulla fascia destra del Pescara, si fa trovare pronto con il piattone sul cross di Crecco per il gol dell'1-1 che cambia l'inerzia del match.

RANIERI (Ascoli): Senso della posizione e personalità. Debutto convincente al centro della difesa per il difensore arrivato da poche ore da Firenze.

LISI (Pisa): Non si risparmia fino alla fine, costante e diligente.

LOMBARDI (Salernitana): Devastante anche domenica sera con le sue accelerazioni, che fendono la difesa giallorossa come lama nel burro. Serve a Djuric un traversone millimetrico in occasione del gol.

RICCI M. (Spezia): Si fa trovare al posto giusto nell’occasione del gol. Decide la gara con una grande conclusione, sigillo su una prestazione di alto livello.

TABANELLI (Frosinone): L'ex Lecce è già diventato un idolo allo "Stirpe": tocca una quantità infinita di palloni, smistandoli in ogni zona del campo. Seppur alle prime armi con la maglia dei ciociari, pare già navigato nel gioco richiesto da Nesta.

PROIA (Cittadella): La partita perfetta: goal da fantasista e assist da vero regista con il contagiri. E gara da centrocampista completo,

TUTINO (Empoli): Ancora a segno davanti al pubblico amico, brucia Mustacchio trasformando in gol un traversone al bacio di Fiamozzi. Nella ripresa invece indossa i panni dell’assistman quando serve ad Henderson il 3-1.

TROTTA (Ascoli): Apre e chiude i giochi. Doppia finta per liberarsi di Bogdan e battere Plizzari. Cala il tris dopo una bella galoppata.

DIONISI (Frosinone): Mette la firma su un gol pazzesco che rientrerà sicuramente tra i più belli di giornata: molto bravo non solo a leggere la traiettoria del pallone ma, soprattutto, a mandare a vuoto tutti i difensori della Virtus Entella. Oltre al settimo centro stagionale, tante altre giocate degne di note da parte sua