SERIE B: la Top 11 di TuttoSalernitana.com

30.04.2019 19:00 di Ferdinando Gagliotti   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
SERIE B: la Top 11 di TuttoSalernitana.com

Dopo la 35^ giornata di campionato ecco la nostra Top 11 di Serie B: il modulo scelto è ancora il 3-4-3 con Montipò a difendere i pali, mentre Lucioni, Sabbione e Vitale completano il reparto arretrato. In mediana spazio a Benali e Frattesi, affiancati da Diamanti e Crociata. In avanti tridente mortifero, formato da Armenteros, Panico e Cissè.

Portiere:

Montipò (Benevento) – Subisce due reti ma non ha nessuna colpa, determinante poi nel trionfo dei sanniti con una serie di interventi degni di nota. Senza dubbio uno dei migliori numeri  1 di questo campionato.

Difensori:

Lucioni (Lecce) – Mette la museruola a Donnarumma per tutta la durata della gara, senza mai concedergli neanche una briciola di spazio. Dimostra ancora una volta di essere un vero e proprio lusso non solo per il Lecce, ma in generale per questa Serie B.

Sabbione (Carpi) – Ha qualche colpa sulla rete di Djuric, ma poi sa come farsi perdonare: dal momento del gol dell’11 granata risulta sempre attento, poi nel finale si toglie anche la soddisfazione di centrare la seconda rete in stagione.

Vitale (Hellas) – L’ex laterale sinistro della Salernitana sfodera una prestazione di classe e sostanza, col passare dei minuti arriva al cross con frequenza sempre maggiore fino a trovare l’assist al bacio per Faraoni

Centrocampisti:

Benali (Crotone) – Regala la consueta qualità al centrocampo dei pitagorici, va a segno per ben due volte al “Penzo” e contribuisce ad un successo fondamentale per i calabresi, che staccano di quattro punti proprio i lagunari al 14^ posto.

Crociata (Carpi) – Un vero e proprio incubo per la Salernitana: prima mette lo zampino che porta al penalty, poi serve il 3-2 per la formazione di Castori con una conclusione favolosa. Si muove continuamente tra le linee, senza mai dare punti di riferimento agli avversari, risultando poi devastante col pallone tra i piedi.

Frattesi  (Ascoli) – Appena diciannovenne, gioca con la maturità di un veterano: propizia entrambe le due reti dei bianconeri con due colpi di testa, poi si inserisce con caparbietà creando continui grattacapi alla retroguardia del Cittadella.

Diamanti (Livorno) – Forse l’unico vero faro della formazione toscana, sempre il primo a crederci e l’ultimo a mollare. I gol cominciano ad essere pesanti, oltre che tanti (10), ma questo potrebbe non bastare al Livorno. A proposito, il 2 maggio saranno 36 primavere per lui.

Attaccanti:

Cissè (Carpi) – Il centravanti classe 1988 contribuisce alla missione vincente dei biancorossi in casa dei granata  grazie ad una doppietta, la prima in questa Serie B. Come si suol dire, “meglio tardi che mai”.

Panico (Cittadella) – Prestazione mostruosa per il numero 17 dei veneti: spiana la strada che porta alla rimonta dei suoi, poi lotta su ogni pallone da vero leader. Indiscusso MVP del match del “Tombolato”.

Armenteros  (Benevento) – Prestazione da 8 in pagella per l’attaccante svedese, che affonda il Cosenza grazie ad una rete ed un assist di pregiata fattura. Sempre più prezioso per il reparto offensivo di Bucchi.