MORIERO: "In Italia ci facciamo riconoscere per la confusione. Sulla Salernitana..."

12.09.2018 20:00 di Luca Esposito Twitter:   articolo letto 612 volte
© foto di Federico Gaetano
MORIERO: "In Italia ci facciamo riconoscere per la confusione. Sulla Salernitana..."

La Serie B riprende dopo la sosta e dopo il verdetto del CONI che ha mantenuto lo schema a 19 squadre. Di questo e altri temi la redazione di TuttoB.com (riportiamo uno stralcio) ne ha parlato in esclusiva con l'ex giocatore dell'Inter, Napoli, Lecce e Nazionale Francesco Moriero ora allenatore, (tra le sue panchine Crotone, Frosinone, Lecce, Sambenedettese)

Il campionato riparte a 19 squadre, in generale tra corsi e ricorsi abbiamo avuto un'estate travagliata...

"Come sempre ci facciamo riconoscere per la confusione. In generale credo che i club hanno ragione a voler essere ripescati, è un loro diritto, chi non ne avrebbe giovato in un campionato riaperto a 22 squadre sarebbero stati giocatori e allenatori con rose che avrebbero dovuto essere risistemate con un mercato riaperto in extremis...insomma  confusione al massimo. In generale io sono d'accordo sulla vigilanza di tipo economico per capire se una squadra può permettersi di partecipare ad un campionato piuttosto che vederla fallire a fine anno".

Tornando al campo quali squadre vede favorite per la promozione?

"Sulla carta le squadre sono sempre le solite, ho visto società rinforzarsi molto bene. Ho seguito le due partite del Lecce e credo che se la possa giocare con chiunque. È una squadra che fa divertire e secondo me viene sottovalutata da molti, io penso invece che possa diventare una candidata anche a vincere il campionato insieme a Crotone e Cittadella se riuscirà a trovare continuità nei risultati. Un'altra squadra che mi è piaciuta e la Salernitana, penso sia un club di grande livello, mentre dal punto di vista del mercato mi è piaciuto come si sono rinforzate Ascoli e Brescia. La squadra lombarda ha grandi giocatori come Donnarumma, Bisoli e Tonali, profili che pochi club possono vantare di avere...