ROSINA: "Tutti colpevoli, la salvezza non era l'obiettivo"

Lucida analisi del fantasista
22.04.2019 22:45 di Ugo Baldi   Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/tuttoSALERNITANA.com
ROSINA: "Tutti colpevoli, la salvezza non era l'obiettivo"

Intervistato da Telecolore, Alessandro Rosina non si nasconde dopo una gara che lo ha visto rendere al di sotto delle aspettative: "Nessuno si sorprende delle potenzialità del Brescia: numeri e classifica parlano chiaro. Eppure non siamo venuti qui per difenderci, abbiamo costruito un buon numero di occasioni e i nostri errori hanno agevolato il 2-0 alla fine del primo tempo. Quando ci siamo resi pericolosi è arrivata la terza rete, nella loro mentalità c'è sempre la ripartenza e l'azione a due tocchi che è frutto di un lavoro che parte dall'inizio della stagione. Carpi? Partita decisiva, purtroppo la salvezza non era il nostro obiettivo, ma dobbiamo guardare in faccia alla realtà. Spero di restare a Salerno anche l'anno prossimo per lottare per traguardi più ambiziosi, ad ora mi sento soltanto di dire che nessuno è esente da responsabilità e che in campo andiamo noi calciatori, non la società".