VENEZIA - Dionisi: "Lakicevic? Non so se giocherà contro la Salernitana"

13.10.2019 20:30 di TS Redazione   Vedi letture
Fonte: tuttoveneziasport
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
VENEZIA - Dionisi: "Lakicevic? Non so se giocherà contro la Salernitana"

In zona il mister dei veneti Alessio Dionisi si è fermato a parlare con i giornalisti, analizzando tutte le varie situazioni: "I complimenti ce li prendiamo e ci fanno piacere, poi sappiamo benissimo che oggi era solo un'amichevole, oggi l'obiettivo era mettere minuti nelle gambe e dare un'occasione a chi ha giocato meno, in una partita dove l'avversario era superiore, abbiamo sofferto un po' nel primo tempo, ma poi nel secondo tempo siamo venuti fuori bene attaccando di più, stando nella loro metà campo, nel primo l'Udinese ha avuto diverse chance. Noi abbiamo fatto più cambi quindi c'è stata anche una differenza di forma e condizione. Però abbiamo fatto bene anche il primo. Felicioli? Dispiace chiaramente, si parte assieme e si arriva assieme, è pesante come la perdita di Marino, era un giocatore importante e stava crescendo molto, dandoci tanto, non sarà una cosa breve, sarà occasione per altri per farsi vedere. Mercato? A inizio campionato sapevamo che la rosa in alcuni punti era leggermente scoperta, dovendo rifare la squadra era normale essere più corti, abbiamo purtroppo avuto mancanze dove siamo più corti, non posso rispondere io a questa domanda, io intanto faccio di necessità virtù, oggi (ieri ndr) a sinistra ha giocato un centrocampista facendolo bene. Se arriverà qualcuno dovrà entrare in punta di piedi e guadagnarsi il posto, sono domande da fare al direttore. Pasqual? Forse c'è qualcosa, prendere per prendere non è il caso, vedremo nei prossimi giorni. Lakicevic? È ancora presto per dire che contro la Salernitana giocherà, Fiordaliso non c'è perchè in Nazionale, oggi (ieri ndr) Ivan ha giocato la prima volta, non gioca da tanto, prima o poi avrà il suo spazio, ma è ancora presto per dirlo. Zigoni? Son contento per Gianmarco, viene da un infortunio grave, gli ho dato pochi minuti perchè dobbiamo presevarlo, ha bisogno di giocare ma ha poca autonomia, quindi l'ho gestito come gli altri che hanno avuto gravi problemi. Stadio? Bellissimo, speriamo di tornarci in futuro, non solo contro il Pordenone ma anche magari contro l'Udinese stessa. Capello meglio trequartista? Possibile, Alessandro è un giocatore intelligente e sa trovare gli spazi in base a come gioca la squadra, da giovane ricopriva il ruolo di trequarti, poi è diventato attaccante, bisogna arrivare a coprire bene tutti gli spazi, è vero che i gol li ha fatti da trequartista, ma uno è arrivato da palla inattiva, quindi ha occupato bene lo spazio, sulla sponda di Bocalon possiamo parlarne, poi anche oggi ha trovato il gol. Però con lui trequartista devo far convivere anche altri, c'è Mattia che avrebbe meno spazio, non dimentichiamoci di Di Mariano che a causa dell'infortunio sta trovando spazio solo ora, c'è poi anche Zigoni, quindi ho tanta scelta. Senesi? Nella spallata con Lasagna ha sentito una scossa all'adduttore, qualcosina sicuramente ha, speriamo tempi brevi perchè non stava trovando molto spazio, ma parliamo di un ragazzo di qualità su cui contavo".