SERIE B: la Top 11 di TuttoSalernitana.com

12.05.2019 19:00 di Ferdinando Gagliotti   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
SERIE B: la Top 11 di TuttoSalernitana.com

Dopo la 36^ giornata di campionato ecco la nostra Top 11 di Serie B: il modulo scelto è ancora il 3-4-3 con Gori tra i pali, mentre a completare il pacchetto difensivo troviamo Adorni, Bettella e Domizzi. A centrocampo Vido, che in realtà sarebbe più un attaccante, è accompagnato da Petriccione, Benali e Bisoli. Infine, in avanti Armenteros e Di Carmine completano il tridente al fianco del bomber dei lagunari Zigoni.

Portiere:

Gori (Benevento) – Era da un po’ che non scendeva in campo, ma non sembra essersi dimenticato il mestiere: ha probabilmente qualche colpa sul gol di Bisoli, ma poi sale in cattedra e para anche un penalty a Donnarumma.

Difensori:

Adorni (Cittadella) – Tiene a bada un cliente scomodo come Nestorovski seppur con qualche difficoltà, poi si toglie anche la soddisfazione personale segnando la rete del pareggio all’82’.

Bettella (Pescara) – Il centrale classe 2000 si rende protagonista di un’ottima prestazione, impreziosita anche dal gol. Appena diciannove anni per lui, ma ha già mostrato di saperci fare.

Domizzi (Venezia) – Sempre più padrone del reparto arretrato dei veneti, sfodera l’ennesima prestazione positiva caratterizzata da grinta e cuore. Pedina fondamentale per la formazione di Serse Cosmi.

Centrocampisti:

Vido (Perugia) – Lo inseriamo tra i centrocampisti ma con la mediana ha poco a che fare, visto che è negli ultimi metri che riesce ad esprimersi al meglio: graffia il match mettendo a segno una doppietta, era il giocatore che mancava a questo Perugia per competere al meglio nei playoff.

Benali (Crotone) – Regala le solite giocate di classe al suo pubblico, chiude la stagione come meglio non poteva, ovvero con il quinto gol in campionato. Talento cristallino, ma questo lo sapevamo già.

Bisoli (Brescia) – E’ senza dubbio il migliore tra le fila delle rondinelle, padrone del centrocampo e continua spina nel fianco della difesa sannita. Insieme a Tonali e Ndoj farà divertire anche il pubblico della Serie A..Il gol, poi, è una perla.

Petriccione (Lecce) – Il numero 4 dei pugliesi strappa applausi a non finire al Via del Mare: oltre alla solita qualità ci mette anche tanta corsa, è il valore aggiunto di questa squadra. Il secondo gol in stagione non poteva arrivare in momento migliore.

Attaccanti:

Armenteros (Benevento) – Il centravanti dei sanniti sembrerebbe essere già entrato in “modalità playoff” da un po’: altre due reti importanti, sarà sicuramente fondamentale per i giallorossi in questa lotta per la promozione. Numero 9 vero.

Di Carmine (Hellas) – Esperienza e qualità da vendere per il terminale offensivo degli scaligeri, che duella con Billong per tutta la durata della gara e mette a segno due reti che piazzano il Verona al sesto posto. Glaciale.

Zigoni (Venezia) – Entra nella ripresa e mette a segno una tripletta che permette ai lagunari di giocarsi la salvezza contro la Salernitana. Senza troppi giri di parole, “a man on a mission”.