SERIE B: la Top 11 di TuttoSalernitana.com

Modulo 3-4-3
25.02.2019 19:00 di Ferdinando Gagliotti   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
SERIE B: la Top 11 di TuttoSalernitana.com

Dopo la 25^ giornata di campionato ecco la Top 11 di Serie B. Il modulo scelto è il 3-4-3 con Leali a difendere i pali, mentre Adorni, Ranieri e Capela compongono la retroguardia. In mediana spazio al duo del Carpi Coulibaly-Mustacchio, insieme a Bruccini e Kragl. In attacco l’autore della tripletta contro il Lecce Moncini  è affiancato da Mancuso e Raicevic.

<u>Portiere:</u>

Leali (Foggia) – Sul tocco ravvicinato di Coda può fare poco o nulla, poi cala giù la saracinesca e tiene vivi i diavoli fino all’ultimo.

<u>Difensori:</u>

Adorni (Cittadella) – Partita da 10 in pagella per il difensore classe ’92, che dopo aver salvato sulla linea un gol praticamente già fatto si lancia in avanti e trova la rete personale.

Ranieri (Foggia) – Dalle sue parti si aggira un killer come Coda, ma lui riesce a contenerlo bene per tutta la durata della gara. Gioca con una maturità inusuale per un classe ’99.

Capela (Cosenza) – Sempre attento in fase difensiva, inibisce i continui assalti perugini e fa valere il fisico prestante sui calci piazzati.

<u>Centrocampisti:</u>

Coulibaly (Carpi) – Insieme a Mustacchio è il leader del centrocampo dei biancorossi, conferma il suo stato di grazia con la meravigliosa rete del sorpasso sullo Spezia in pieno recupero.

Mustacchio (Carpi) – Probabilmente l’MVP della gara contro lo Spezia, impegna seriamente Lamanna anche dopo la rete. Il palo gli nega la gioia della doppietta.

Bruccini (Cosenza) – Match-winner della gara contro il Perugia, perfetto dagli undici metri contro Gabriel. Spende tante energie e risulta prezioso in entrambe le metà campo.

Kragl (Foggia) – Probabilmente è il giocatore con più qualità tra le fila dei rossoneri, i compagni lo sanno e lo cercano in continuazione. Da calcio piazzato trova forse una delle reti più belle dell’anno.

<u>Attaccanti:</u>

Moncini  (Cittadella) – Prestazione sontuosa che potrebbe essere riassunta con la tripletta messa a segno, ma va considerato anche il prezioso lavoro che svolge in fase di pressing. Dominatore assoluto dei palloni alti.

Mancuso (Pescara) – Se i delfini si trovano attualemente al terzo posto gran parte del merito è suo: mette a segno due reti in 18 minuti, che fanno in totale 15 in campionato.

Raicevic (Livorno) – Segna un gol pesantissimo in uno scontro diretto per la salvezza, si muove bene e non lascia mai punti di riferimento alla retroguardia del Venezia.