SERIE B: la Top 11 di TuttoSalernitana.com

23.04.2019 19:00 di Ferdinando Gagliotti   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
SERIE B: la Top 11 di TuttoSalernitana.com

Dopo la 34^ giornata di campionato ecco la nostra Top 11 di Serie B: a difendere i pali torna Nicola Leali, eroico contro il Livorno, mentre il terzetto formato da Maggio, Cistana e Dermaku completa il reparto arretrato. In mediana spazio a Bisoli che vince il ballottaggio con Tonali, accompagnato da Falco, Kragl e Falzerano. In attacco Coda, autore di una tripletta al Bentegodi , viene affiancato dall’ex Avellino Ardemagni  e dall’”uomo della rouleta” Torregrossa.

Portiere:

Leali (Foggia) – L’ex numero uno del Frosinone compare nuovamente nella nostra Top 11 (vincendo il ballottaggio con Zima) grazie ai suoi miracolosi interventi: stavolta la vittima è il Livorno, ed in particolare Giannetti, a cui para un rigore in pieno recupero.

Difensori:

Maggio (Benevento) – Non è di certo il Maggio che scavava solchi sulla destra con la maglia del Napoli, ma il classe ’82 ha ancora tanto da dare al nostro calcio, e lo dimostra con una prestazione di spessore al Bentegodi.

Cistana (Brescia) – Dalle sue parti orbita uno dei centravanti più in forma di questa parte di campionato, ovvero il colosso granata Djuric, ma l’appena ventiduenne riesce ad imbrigliarlo alla perfezione anche grazie al supporto di Romagnoli.

Dermaku (Cosenza) – Il granitico centrale italo-albanese fa esplodere di gioia il San Vito-Marulla grazie ad una rete di fondamentale importanza, che arricchisce la sua prova più che positiva.

Centrocampisti:

Kragl (Foggia) – Come al solito è il cuore pulsante del centrocampo dei satanelli, si materializza ovunque e contribuisce con una rete preziosa al pari contro il Livorno.

Falco (Lecce) – Ancora una volta è lui la carta vincente nel mazzo di Liverani: contribuisce al trionfo dei pugliesi grazie ad una rete discretamente importante e le solite giocate d’alta scuola.

Falzerano (Perugia) – Il migliore in assoluto tra le fila dei grifoni: riporta la momentanea parità al Curi con una vera e propria prodezza, non smette mai di battagliare ed è l’ultimo a gettare la spugna.

Bisoli (Brescia) – In coppia con Tonali regala sfarzo e quantità al centrocampo delle rondinelle, rincorre gli avversari fino all’ultimo briciolo di energia a disposizione e serve Tremolada con un vero e proprio cioccolatino in occasione dell’1-0.

Attaccanti:

Coda (Benevento) – Molto più cinico rispetto alla gara d’andata, in cui aveva fallito un rigore: stavolta è letale dagli undici metri, poi infila Silvestri in altre due occasioni e si guadagna giustamente il titolo di MVP dell’incontro.

Torregrossa (Brescia) – Inutile commentare la sua fantastica rete, che abbiamo visto e rivisto in queste ore. Ci sentiamo invece in dovere di spendere due parole riguardo l’enorme lavoro sporco che svolge per i compagni, dai palloni difesi al pressing costante. Eroico.

Ardemagni (Ascoli) – Si conferma uno degli attaccanti più esperti e prolifici della Serie B, crea continuamente sponde per i compagni e fa valere il fattore fisico. Segna una rete su penalty che trascina via l’Ascoli da una zona insidiosa.