E’ una promozione figlia del lavoro di un intero collettivo quella conquistata oggi dalla Salernitana, 22 anni dopo l’ultima apparizione nella massima serie. Fra i giocatori oggi a disposizione di Fabrizio Castori ce n’è però uno che si è conquistato a suon di gol il proscenio dell’Arechi: Gennaro Tutino. L’attaccante scuola Napoli nella stagione vissuta con i granata ha dato spettacolo. Tredici gol complessivi, uno dei quali segnati proprio questo pomeriggio nel match decisivo contro il Pescara, che gli sono valsi il 5° posto nella classifica marcatori di Serie B alle spalle dei soli Coda, Mancosu, Ayé e Forte, ma che soprattutto sono arrivati non solo come prima punta, ma anche come esterno destro. Una riprova più che evidente della sua duttilità tattica. Adesso per la Salernitana arriva, però, il compito più arduo: confermare anche per il prossimo anno il classe 1996. Stando agli accordi presi col Napoli la scorsa estate il riscatto obbligatorio del cartellino del giocatore sarebbe scattato in caso di promozione in Serie A con almeno 15 gol messi a segno. Due parametri ben definiti, ma se il primo è stato raggiunto, lo stesso non vale anche per il secondo e dunque per Tutino si prospetta, almeno momentaneamente, il ritorno al Napoli. Quale sarà dunque il suo futuro? Di nuovo all’Arechi? O come elemento di completamento del Napoli 2021/2022? Oppure altrove? Ancora è presto per dirlo. Adesso c’è solo da festeggiare. Per il mercato c’è ancora un po’ di tempo a disposizione.

Sezione: News / Data: Mar 11 maggio 2021 alle 13:30 / Fonte: Tuttomercatoweb
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print