Fabrizio Castori sta dando la sua impronta al campionato in maniera significativa e decisiva. Era prevedibile trovare Empoli, Lecce e Monza nelle primissime posizioni di classifica, anche con allenatori diversi. Ma il lavoro del tecnico marchigiano va ben oltre. Gran parte del merito per la classifica e per tutto il campionato della Salernitana va attribuito a Castori, arrivato a Salerno tra lo scetticismo generale. Ha rinvigorito una squadra formata da tanti calciatori retrocessi o reduci da campionati anonimi, ha creato un'anima che da queste parti non si vedeva da tanto tempo. Al netto di qualche errore che anche il miglior allenatore del mondo può commettere, oggi il mister ha per l'ennesima volta rivoltato una squadra apparsa un pò in difficoltà tecnica e mentale. E l'ha portata a vincere una partita che di fatto potrebbe consegnare ai granata uno dei primi 3 posti in classifica. Ha tolto subito Schiavone e Cicerelli, apparsi un pò in difficoltà, ha spostato Kiyine sulla fascia e poi ha messo Djuric e Jaroszynski proprio quando serviva e infine l'ingresso di Gondo. Ancora una volta Castori vince la partita con i suoi cambi, tecnico-tattici e la Salernitana continua a sognare il grande traguardo.

Sezione: News / Data: Sab 17 aprile 2021 alle 22:30
Autore: Lorenzo Portanova
Vedi letture
Print