LA PARTITA DEL PORTIERE: Micai strepitoso sui rigori. Il bel gesto del pipelet granata

14.07.2020 13:00 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/Tuttosaleritana.com
LA PARTITA DEL PORTIERE: Micai strepitoso sui rigori. Il bel gesto del pipelet granata

Che la nostra redazione non sia stata tenerissima nei suoi confronti è cosa nota, nel complesso ribadiamo il giudizio espresso in passato: Micai è un portiere molto istintivo, che alterna prodezze incredibili a errori clamorosi come quelli che ad Ascoli hanno purtroppo fatto la differenza. Nel mondo del calcio è opinione abbastanza diffusa che il portiere davvero bravo e fondamentale è quello che fa le cose semplici e che trasmette sicurezza al reparto. Serve a poco togliere un pallone dall'incrocio dei pali con un colpo di reni se poi si palesano limiti nelle uscite o nella gestione della difesa. Ieri il pipelet mantovano non è stato mai chiamato in causa nei primi 90 minuti e aveva subito gol sull'unico tiro in porta del Cittadella: colpo di testa di Gargiulo e 2-1, una beffa sul palo di competenza ma col pallone che rimbalza a terra prima di depositarsi in rete. Parlare di errore sarebbe esagerato, forse poteva fare qualcosina in più ma era coperto e non è certo il primo responsabile. Micai, però, conferma di avere un certo feeling con i rigori. Quanto fatto a Venezia è già nella storia granata e proprio col Venezia era stato prodigioso a marzo blindando porta e vittoria. Ieri una parata che non ha inciso sul risultato, ma che gli permette di trovare ulteriore carica psicologica e consapevolezza. Diaw aveva calciato anche bene, ma il numero dodici è stato straordinario. Della sua partita, da 6,5 in pagella, preferiamo rimarcare un altro aspetto. Ogni volta che la Salernitana ha segnato, era il primo a correre verso i compagni per abbracciare tutti. Con l'entusiasmo e la gioia di chi si sente parte del progetto e sogna di vincere con questa maglia. Ed è da quell'esultanza stile ultras che bisogna ripartire.