Con l'assenza forzata di Lombardi e l'utilizzo a singhiozzo di Andrè Anderson, in una Salernitana priva di grandissime individualità diventa fondamentale sfruttare al meglio le risorse a disposizione. Certo, il modulo e le idee di Castori partono anzitutto dal "non prenderle" e da un grande equilibrio tattico, ma in organico ci sono calciatori che possono fare la differenza e che hanno dimostrato l'anno scorso di essere un lusso per la categoria. Emanuele Cicerelli era visibilmente dispiaciuto quando anche sabato non è stato preso in considerazione per una maglia dal primo minuto, anche perchè da subentrante ha inciso sia contro la Cremonese, sia con il Cittadella senza dimenticare le rimonte con Entella e Pisa. Ad oggi, forse, è l'unico calciatore dal quale l'allenatore non è riuscito ad ottenere il meglio, complice- come detto - uno schema che non dà molto spazio alla spinta offensiva sulle fasce, ma anche l'enigma sul ruolo. Sin dal ritiro, infatti, l'ex Paganese è stato impiegato per lo più come mezz'ala e i risultati sembravano soddisfacenti. In realtà, gara dopo gara, abbiamo visto un giocatore a tratti devastante, in altri momenti completamente avulso dal gioco. La bravura sarà quella di trovare la proverbiale e fatidica via di mezzo: non snaturarsi tatticamente (anche perchè i risultati sono dalla parte del tecnico), ma allo stesso tempo mettere i più forti in condizioni di far male. E Cicerelli resta, per distacco, uno dei migliori elementi della categoria e un potenziale titolare inamovibile. Non lo dicono solo tifosi e addetti ai lavori (addirittura Colantuono gli ha chiesto pubblicamente scusa per averlo accantonato senza dargli fiducia), ma anche le statistiche pubblicate sul sito della Lega B. In relazione ai minuti giocati, Cicerelli è il giocatore della Salernitana dal rendimento più elevato. Un elemento che dovrebbe indurre ad una serie di riflessioni. Anche perchè il centrocampista dovrebbe restare a Salerno anche l'anno prossimo.

Sezione: News / Data: Gio 25 febbraio 2021 alle 22:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print