I risultati del sabato pomeriggio, da un lato, aumentano i rimpianti per il mancato successo della Salernitana in casa della Reggiana. Dall'altro, però, consolidano il cavalluccio marino tra le grandi della serie B: i granata sono terzi in classifica insieme al Venezia, ad un solo punto dal Monza e a quattro lunghezze dalla capolista Empoli. Immutato anche il vantaggio sulla zona play-off che, con nove punti di vantaggio sulla nona, per ora resta al sicuro. In testa al campionato la situazione è rimasta totalmente invariata: le prime sei squadre hanno pareggiato, mentre il Chievo Verona settimo e la Spal ottava hanno perso. Pesantissima la sconfitta della formazione estense, prossimo avversario della Salernitana, che è stata superata 4-1 in casa dalla Reggina. La squadra ferrarese ha giocato praticamente tutto il match in inferiorità numerica per l'espulsione di Mora, che salterà la sfida dell'Arechi al pari di Floccari e Missiroli. Il match di Salerno potrebbe risultare decisivo anche per il tecnico Pasquale Marino che è finito sulla graticola dopo la crisi di risultati in cui è incappata la Spal. La Salernitana, dal canto suo, dopo la partita di venerdì ha effettuato una seduta di scarico in Emilia e poi è rientrata in Campania. Castori avrà soltanto due giorni per preparare l'impegno con gli estensi: il tecnico dovrà valutare le condizioni di Mantovani e Anderson che avevano saltato la sfida con la Reggiana per infortunio. Ma Castori dovrà valutare le condizioni dell'intero gruppo, tenendo conto anche dei prossimi due impegni ravvicinati con Spal e Cremonese.

Sezione: News / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 10:00 / Fonte: ottopagine.it
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print