Ad inizio stagione lo stadio chiuso ha rappresentato un vantaggio, anche perchè non tutti i calciatori hanno la personalità giusta per giocare a Salerno. Ora, però, l'apporto dei tifosi, quelli veri e non improvvisati sui social, avrebbe dato un contributo importante. C'è voglia di serie A, lo si avverte camminando per le strade della città anche ora che il virus tiene tutti incollati alle radioline o alle tv. La stragrande maggioranza della tifoseria continua ad essere critica verso la società e il direttore sportivo Fabiani, ma la maglia viene prima di tutto e siamo certi che col Monza ci sarebbero stati 20mila spettatori. In quel caso, con un clima totalmente a favore dei granata e una curva che cantava per 90 minuti, forse anche l'errata decisione del signor Abbattista poteva essere diversa. Magari dopo l'1-2 i cori della Sud avrebbero potuto trascinare la squadra verso l'ennesima rimonta. Non esiste controprova, è vero, ma la Salernitana è sempre stata fote in casa per l'amore della gente. 

Sezione: News / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 20:00
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print