Ritornerà a Salerno l'anno prossimo, come da contratto. Quasi certamente, però, sarà ceduto a qualche altra società a titolo definitivo. Niccolò Giannetti è uno degli innesti onerosi, ma infruttuosi di questi ultimi anni, un attaccante che non era mai stato un bomber se non nella breve parentesi a Cagliari e che in granata ha clamorosamente fallito dopo essersi presentato con tre reti in due gare ufficiali in casa. Andato a Pescara nell'ultimo giorno di mercato senza essere adeguatamente sostituito, Giannetti non si è ritagliato uno spazio importante. Un paio di apparizioni senza lasciare il segno e lo zero nel tabellino dei gol che persiste da 16 mesi. Netta involuzione per un ragazzo di cui si diceva un gran bene ai tempi delle giovanili della Juventus e quando giocava nel Siena, certo l'esonero di Breda non lo ha aiutato. Fu proprio il tecnico, con cui si salvò a Livorno, a volerlo a gennaio accettando lo scambio con Jaroszynski. Chissà che, ironia della sorte, non possa chiudere la sua esperienza in riva all'Adriatico all'ultima giornata contro la Salernitana, quando il Pescara e i granata potrebbero giocarsi tre punti di vitale importanza per la classifica.

Sezione: News / Data: Gio 08 aprile 2021 alle 20:00
Autore: Luca Esposito / Twitter: @lucesp75
Vedi letture
Print