SALERNITANA: top e flop della sfida contro il Cittadella

14.07.2020 00:43 di Gaetano Ferraiuolo   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
SALERNITANA: top e flop della sfida contro il Cittadella

Proponiamo di seguito top e flop della partita stravinta dalla Salernitana contro un Cittadella a tratti imbarazzante e che poteva subire almeno altre tre reti in più se gli attaccanti granata fossero stati più precisi.

TOP:

Jean Daniel Akpa Akpro: ormai non ci sono più aggettivi per definirlo. La prestazione di stasera conferma, qualora ce ne fosse bisogno, che avrebbe giocato stabilmente in un'ottima squadra di A senza gli infortuni che hanno condizionato la sua carriera. Straordinario, dal primo all'ultimo minuto. Il miglior centrocampista della categoria.

Cristiano Lombardi: quando gioca è un'altra Salernitana. Livello assoluto per la B, non ci sono esterni più forti. Nemmeno nel Benevento capolista. La doppietta è il meritato riconoscimento per una stagione eccezionale che lo consacrerà verso la massima serie .Si spera con la maglia granata.

Ramzi Aya: siamo stati abbastanza critici nel recente passato, complice l'errore di Chiavari e l'espulsione anche un pizzico sfortunata nel derby. Ma da quando è arrivato rappresenta una sicurezza e la Salernitana non ha mai preso più di un gol a partita. Eccellenti i suoi anticipi di testa, perentorio e puntuale in scivolata. Eccellente.

FLOP

Chi decide di tenere gli stadi chiusi: nessuna bocciatura in casa Salernitana, impossibile dare voti insufficienti dopo una vittoria di questo livello. Indichiamo ocme flop un Governo che ha dato l'ok per ogni sorta di assembramento tenendo chiusi soltanto gli impianti sportivi. Oggi la gente meritava di godersi questo spettacolo e i calciatori avevano il diritto di gioire con il proprio pubblico.