Vittoria importante e meritata quella maturata ieri sul campo dell'Ascoli, dove si è vista una Salernitana arrembante fin dai primi minuti. Tre punti che fungono come una boccata d'ossigeno per i granata, che, complice il pareggio esterno dell'Empoli, hanno permesso di accorciare sul primo posto, ora distante sole quattro lunghezze. Tutto in ballo per gli uomini di Castori, che hanno proposto una gara quadrata e hanno saputo sfruttare al meglio le dormite della retroguardia marchigiana. Fortuna, potrebbe obiettare qualcuno, ma saper affondare il colpo al minimo errore dell'avversario resta un merito che non tutti hanno. I granata sono lì in alto con pieno merito, al netto degli episodi, fortunati o meno, e pur essendo ben lontani dall'idea di calcio champagne stanno rendendo la vita difficile a tutti gli avversari, per merito della forza del gruppo che, in Serie B, può costituire un vero e proprio fattore. La Salernitana ha risposto presente, ma non c'è tempo per esultare, perché alle porte c'è già la complessa trasferta di Reggio Emilia contro una squadra col dente avvelenato per l' "affaire" dell'andata. 

Sezione: News / Data: Dom 21 febbraio 2021 alle 21:00
Autore: Valerio Vicinanza
Vedi letture
Print