Il messaggio arriva direttamente dallo Stadio Granillo di Reggio Calabria ed è forte e chiaro: l’Empoli è la squadra più forte del campionato di Serie B. Lo è per i numeri, per la mentalità e per la rosa. Tre aspetti che messi insieme costituiscono un primo posto non in discussione ormai da parecchie giornate. I numeri del primato azzurro sono inequivocabili: 49 punti (dati da 12 vittorie e 13 pareggi), unica squadra ad aver incassato una sola sconfitta (ormai più di un girone fa), miglior attacco con 48 gol e terza miglior difesa con soltanto 23 reti incassate (meglio hanno fatto solamente Monza e Chievo, 21). La partita di Reggio Calabria ne è l’ennesima dimostrazione: le marcature di Olivieri, preferito al titolare La Mantia, e di Matos, raccontano come quella azzurra sia una squadra completa, che ha alternative con caratteristiche tecniche e tattiche valide e variegate. Perché se l’Empoli di oggi è una realtà affermata, una squadra con un’identità ben precisa, che se cambia gli interpreti non snatura gioco e atteggiamento, il merito è senza dubbio di Alessio Dionisi.

Sezione: News / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 16:30 / Fonte: corriere dello Sport
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print