Non ha dubbi Ricardo Bagadur, oggi al Hrvatski Dragovoljac – club col quale sta lottando per raggiungere il massimo campionato croato – quando gli chiediamo se gli piacerebbe tornare alla Salernitana: “Ho cambiato da poco procuratore, gli ho dato il numero del direttore Angelo Fabiani per chiamarlo e dirgli che a Salerno tornerei a piedi. Che sia in Serie A, B o C non fa differenza per me”.

Difensore centrale classe ’95, Bagadur ha vestito la maglia granata dal gennaio al giugno 2016. Conserva ancora amicizie nate in quel gruppo squadra: “Conservo bellissimi ricordi di quella stagione. Sono in contatto con Antonio Zito, un ragazzo straordinario, e Thomas Strakosha, il giocatore che forse ha fatto più di tutti da quando ha lasciato Salerno. Ho giocato con attaccanti fortissimi come Coda e Donnarumma: Alfredo ha avuto poco spazio a Brescia, magari potrebbe essere una buona alternativa per la Salernitana. Mi manca davvero tutto, da quando sono andato via mi sento un vero tifoso granata”.

E infatti, da vero tifoso, ha seguito la cavalcata fino alla conquista della Serie A: “Quando ho visto la squadra vincere così tante partite ho iniziato a pensare che sarebbe potuto accadere qualcosa. Conosco Milan Djuric, ricordo il gol quando giocava al Cesena. Ho giocato anche con Gondo alla Fiorentina, con la Primavera, e con Capezzi. La difesa ha fatto benissimo, una delle migliori del campionato. Poi in Serie A può succedere di tutto, lì c’è il mio amico Erlic (difensore dello Spezia, ndr). Se a questa rosa va aggiunto qualche giocatore di esperienza, non ho dubbi che si possa raggiungere la salvezza".

In Croazia, Bagadur ha ritrovato una propria dimensione: “Ho deciso di tornare qui per ritrovare spazio, dopo l’infortunio al crociato. Oggi sono il miglior difensore della lega e figuro nella top 11, penso di aver fatto una stagione straordinaria. Ho già ricevuto molte offerte per il prossimo anno, ma sto aspettando: per Salerno lascio una porta aperta. Spero che mi vedano e mi considerino come un’opzione. Se la dirigenza decidesse di guardare altrove, mi adeguerei, ma a loro do la precedenza”.

Insomma, ora la palla passa alla dirigenza: Ricardo Bagadur è a piena disposizione dei granata.

Sezione: Esclusive TS / Data: Ven 21 maggio 2021 alle 20:30
Autore: Ferdinando Gagliotti / Twitter: @Ferdinandogagl3
Vedi letture
Print