Ai microfoni di Raisport, durante 90° minuto, è intervenuto telefonicamente il tecnico Fabrizio Castori, ancora in viaggio verso Cascia. Ecco le sue dichiarazioni: "Ho messo la maglia celebrativa solo quando eravamo sicuri che fosse finita, non si può mai sapere. Dedico la promozione a tutto l'ambiente, dalla società alla squadra, al mio staff, e alla città di Salerno con tutta la provincia che è grandissima. La serie A è una cosa grande non solo a livello calcistico ma anche a livello sociale, soprattutto in un contesto come Salerno. Lotito mi ha chiamato per farmi i complimenti. Se mi chiedono di rimanere certo che rimango, il mio obiettivo era ritornare in serie A visto che mi è piaciuta quando ero a Carpi. Stavolta però ci voglio rimanere. È la decima promozione. Quando ho capito che potevamo farcela? Alla fine del girone d'andata dopo le tre sconfitte consecutive mi sono reso conto che dovevamo cambiare qualcosa a livello tattico, la squadra ha cambiato registro, è stata più continua e più solida. I campionati si vincono con la solidità e con la continuità. Quelle modifiche ci hanno protato lontano, da lì abbiamo perso solo due volte. Di solito le mie squadre vanno forte nelle ultime partite e anche stavolta è stato così".

Sezione: News / Data: Lun 10 maggio 2021 alle 23:04
Autore: Lorenzo Portanova
Vedi letture
Print