A prescindere da una classifica cortissima e in continua evoluzione, tutti i numeri premiano la Salernitana. Sottovalutare il pareggio di ieri sera è davvero folle: la Reggiana, pur inferiore sul piano tecnico, ha battuto 3-0 Monza e Cittadella pareggiando ad Empoli, senza dimenticare il dominio in casa del Chievo. I granata campani, pericolosissimi nella ripresa e penalizzati da un potenziale rigore non concesso a Casasola, hanno conquistato il settimo risultato utile consecutivo, un dato che aumenta i meriti dei calciatori se si considera che la Salernitana sta giocando quasi sempre in trasferta. Un solo gol subito negli ultimi 270 minuti è altra statistica interessante, senza dimenticare che i granata stazionano tra primo e quarto posto praticamente dall'esordio con la Reggina. Un rendimento eccellente, frutto dell'ottima organizzazione data dall'allenatore, della forza dei singoli e della compattezza di un gruppo straordinario e che, oggi, ha anche il rammarico per qualche punto in meno. La Lega B, inoltre, nelle statistiche pubblicate oggi ha premiato la Salernitana e la sua solidità difensiva: la Bersagliera è la squadra che subisce il minor numero di tiri verso lo specchio. Bravo anche Adamonis, con due gare su due con la rete inviolata. Altra curiosità: nessuna, tra le prime dieci, è riuscita a vincere. L'Empoli (che ha lo stesso numero di successi dei granata, 11) ha conquistato 5 punti nelle ultime 5 gare, la Spal è in grossa difficoltà, il Frosinone è in caduta libera e potrebbe cambiare allenatore, il Brescia doveva competere per la zona promozione ma deve guardarsi alle spalle. E la promozione diretta è distante appena un punto. In fondo sarebbe bastato segnare quei due rigori...

Sezione: News / Data: Sab 27 febbraio 2021 alle 22:00
Autore: Gaetano Ferraiuolo
Vedi letture
Print