Vietato far drammi dopo la sconfitta con il Monza: la Salernitana è ancora artefice del proprio destino e lo scivolone casalingo del Lecce contro il Cittadella consente ai granata di poter puntare ancora alla promozione diretta. Nonostante tutto, nulla è compromesso. La prossima giornata, la terzultima potrebbe avere un ruolo chiave nella lotta per il salto di categoria. La Salernitana dovrà far visita al Pordenone, che ha fortemente compromesso il suo cammino con la sconfitta maturata sul campo della Reggiana, alla luce della contemporanea vittoria dell’Ascoli sull’Empoli. E’ per questo che il compito dei granata martedì non sarà semplice, ma nonostante tutto la squadra di Castori dovrà cercare di fare risultato a tutti i costi. Quella con il Pordenone è la classica gara da dentro o fuori, perché contemporaneamente Monza e Lecce incroceranno i guanti e la Salernitana ha davanti a sé un’opportunità che non può sprecare. Guardando più nel dettaglio il calendario delle ultime tre giornate, i granata dovranno vedersela poi con l’Empoli in casa ed il Pescara fuori. In entrambi i casi potrebbe ritrovarsi davanti due compagini con un destino già segnato. Il Monza, invece, che adesso mette nel mirino il Lecce, dovrà giocare in trasferta con il Cosenza, per chiudere poi in casa con il Brescia. I pugliesi, invece, dopo il match in Brianza dovranno giocare in casa con la Reggina, attualmente ad un punto dai playoff, per poi affrontare all’ultima giornata l’Empoli in trasferta. Tutto è ancora in gioco, anche perché, come spesso accade, la lotta per la promozione si incrocia con quella per la salvezza: in queste ultime tre giornate, le compagini ancora in ballo e che puntano a non retrocedere reciteranno un ruolo molto importante e potranno incidere sulla volata per la massima serie.

Sezione: News / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 11:00
Autore: TS Redazione
Vedi letture
Print